Nuove attenzioni e accortezze anche quando si vuole comprare un'elettrica usata. Ecco trucchi e procedure svelati dal nostro "Electric Coach"

Non ce ne voglia il nostro Andrea Farina con le sue Dritte, grande esperto di automobili usate, ma in questa puntata di Electric Coach parliamo proprio di auto usate...elettriche ovviamente. Si tratta di un discorso estremamente delicato, ancor più perchè il punto focale e nodale di un'auto elettrica usata riguarda il pacco batterie. E qui si apre effettivamente un mondo, un universo da esplorare.

Lo stato di salute

Il tema ha un nome specifico: state of health, lo stato di salute della batteria. Questo determina l'autonomia. Se la batteria è in buone condizioni , riesce ad accumulare una percentuale di ricarica degna.

Se di contro, il proprietario di un'auto elettrica ha utilizzato in maniera non consona la batteria, minandone lo stato di salute (come abbiamo spiegato nella puntata precedente) come riusciamo ad accorgercene? Non c'è una certificazione ma c'è qualche trucco ed una procedura che possiamo seguire.

 

Un primo trucco

Il trucco? Cercare di poter prendere la macchina che si vuole comprare, sia essa da un privato o da una concessionaria, ricaricarla al 100% e poi, provarla e consumarla. Il rapporto di energia rimasta, può offrire una prima prova empirica per capire quanta capacità potrebbe avere la macchina.

Per scoprire invece la procedura, vi rimandiamo a questo episodio di Electric Coach. Premete play, seguite questa pillola insieme ad Alessandro Lago e Daniele Invernizzi e poi raccontateci le vostre esperienze qui nei commenti o sulla nostra pagina Facebook.