L'elettrica da corsa della Casa tedesca, dopo la Pikes Peak e il Nurburgring, stabilisce il nuovo primato sulla famosa salita inglese

Volkswagen ci ha preso gusto: dopo i primato assoluto stabilito alla Pikes Peak 2018 e il record nella categoria delle auto elettriche conquistato sul vecchio e temibilissimo Nordschleife del Nurburgring lo scorso 3 giugno, poche ora fa ha fissato il nuovo tempo da battere a Goodwood completando il famoso tracciato inglese che si arrampica sulla collinetta dove ogni anno si tiene il Festival of Speed in 41 secondi e 18 decimi. Lo ha fatto ancora con la ID.R, monoposto a zero emissioni tutta aerodinamica e cavalli.

L'auto, vero e proprio manifesto tecnologico per la mobilità elettrica della Casa tedesca, che presto farà debuttare la prima auto di serie della famiglia EV, la ID.3, è stata sviluppata ispirandosi alle vetture LMP1 che corrono nel Mondiale Endurance e alla 24 Ore di Le Mans. È spinta da un powertrain a zero emissioni da 500 kW (680 CV) di potenza e 650 Nm di coppia che sfrutta 2 motori disposti uno per asse. L'auto, dotata di trazione integrale, pesa meno di 1.100 kg. Eppure ha dimensioni generose, con una lunghezza di oltre 5,2 metri e una larghezza i 2,35. Impressiona l'altezza totale, che si ferma a 98 centimetri. 

C'è record e record

La Volkswagen ID.R si era già cimentata a Goodwood nel 2018. In quell'occasione ha stabilito il record riservato alle auto elettriche fermando il cronometro a 43"86. Al volante, nell'occasione lo stesso Romain Dumas (vecchia conoscenza delle gare endurance con all'attivo due vittorie alla 24h di Le Mans) che ha già mostrato ottimo feeling con la monoposto tedesca conducendola sia nell'impresa alla Pikes Peak sia nel giro record all'Inferno Verde

Stavolta il record è assoluto e infrange il muro di 41"60 stabilito nel 1999 da Nick Heidfield al volante della McLaren Mercedes MP4/13 che partecipò al Mondiale di Formula 1 del 1998 (accompagnando Mika Hakkinen al Titolo Piloti) e che era rimasto imbattuto per ben vent'anni. Volkswagen aveva l'obiettivo di riuscire a limare 1"45 su una lunghezza di 1,16 miglia (1,87 km), ma i 42 decimi strappati oggi valgono comunque l'ingresso nella storia.

Volkswagen ID R record Goodwood 2019

Lotta sul filo dei centesimi

Dopo i risultati stabiliti dalla ID.R nella sua breve ma intensa esistenza, l'obiettivo sembrava effettivamente alla portata dello squadrone teutonico. Oltretutto l'auto, stando anche alle parole del direttore tecnico del reparto sportivo Francois-Xavier Demaison, "è stata messa a punto per ottimizzare lo scatto", concentrando tutte le energie possibili per quei brevi eppure interminabili 42 secondi scarsi...

Volkswagen ID R record Goodwood 2019

Il cronometro non ha appresentato il solo avversario presente a Goodwood. Proprio Nick Heidfield, infatti, si era già presentato sulla striscia di partenza del tracciato britannico al volante di una Mahindra Racing Gen2, vettura che corre in Formula E e che, ufficialmente, punta al record sul tracciato nella categoria delle auto elettriche. E vista la poca differenza tra il primato per le vetture a zero emissioni e quello assoluto, la dichiarazione è apparsa da subito come la più classica delle tattiche pregara.

Fotogallery: Volkswagen ID R record Goodwood 2019