Energia solare e iniziative volte alla tutela dell'ambiente, così la Casa inglese riceve la certificazione dalla Carbon Trust

La notizia è di questa settimana: Bentley ha ricevuto la certificazione “carbon free” per il proprio stabilimento di Crewe. La certificazione (PAS 2060) arriva direttamente dalla Carbon Trust, che conferma che la Bentley ha ricevuto il riconoscimento grazie agli sforzi compiuti per ridurre l'impatto ambientale della propria attività.

Solo energia solare

Ad esempio, utilizzando esclusivamente energia prodotta dai propri pannelli solari. La Casa, proprio a inizio anno, ne ha installati 10.000 su un'area pari a 1.378 parcheggi (16.426 metri quadri) con una capacità di 2,7 MW. Questi sono andati a sommarsi agli altri 20.815 che erano già stati montati sul tetto e che, sommati agli ultimi, hanno permesso allo stabilimento di Crewe di raggiungere una capacità complessiva di 7,7 MW, quanto necessario per alimentare 1.750 abitazioni private.

Tutte le emissioni che non possono essere eliminate, sono compensate dalla Casa con una serie di contromisure rivolte alla tutela dell'ambiente.

Bentley diventa la prima fabbrica di auto carbon neutral d'Inghilterra

Uno sforzo continuo

Ma è da circa vent'anni che Bentley lavora per riuscire a rendere l'impianto di Crewe, fondato nel 1940, il più efficiente possibile. Lo dimostra la certificazione ISO 14001 sugli standard ambientali ottenuta già nel 1999.

E la certificazione Carbon Neutral dello stabilimento di Crewe è solo uno dei passi che accompagneranno verso il futuro la Casa inglese, che proprio quest'anno festeggia il centenario e che punta forte sull'elettrificazione, presentando una variante ibrida di ogni modello entro il 2023 e di commercializzare la prima Bentley elettrica nel 2025.

Fotogallery: Bentley diventa la prima fabbrica di auto carbon neutral d'Inghilterra