Con il prossimo aggiornamento software si potranno modificare il suono del clacson e il rumore da emettere a bassa velocità

Certi atteggiamenti di Tesla hanno un ché di goliardico, soprattutto se paragonati a quelli adottati dalle altre Case automobilistiche, che sembrano spesso troppo ingessate. Così, con il prossimo aggiornamento software, che seguirà la quasi rivoluzionaria versione 10.0 rilasciata pochi giorni fa, Elon Musk permetterà ai propri clienti di personalizzare il suono del clacson e quello che l'auto emette quando viaggia a bassa velocità per avvertire pedoni e ciclisti della presenza della vettura.

Quest'ultimo sarà presto reso obbligatorio. La relativa norma, infatti, entrerà in vigore in Europa e negli Stati Uniti tra il 2020 e il 2021. Tutte le Case si stanno adeguando per trovare dei suoni riconoscibili e accattivanti. 

 

L’approccio di Tesla 

Tesla si spinge oltre. E se ancora non conosciamo quali saranno i suoni disponibili, Musk ha pubblicato dei teaser dove possiamo sentire pecore belare e il celebre rumore di cavalli che galoppano da "Monty Python e il Sacro Graal". Una scelta tutta incentrata sull'ironia. È da vedere se questi suoni tanto curiosi quanto poco convenzionali saranno ammessi dalle leggi, soprattutto da quelle europee, che dovrebbero essere piuttosto restrittive.

Tesla, suono personalizzato per clacson e per rumore di movimento

Dibattito su Twitter

Intanto, al solito, i cinguettii di Musk hanno acceso il dibattito. Le richieste arrivate a tesla dopo il tweet di Elon Musk sono state innumerevoli. In molti, ad esempio, hanno chiesto i rumori della giungla o degli animali feroci. Musk, non contento, è andato oltre, affermando che potrebbe essere possibile anche registrare suoni personalizzati da utilizzare sulla propria Tesla. A quel punto, la città si trasformerà davvero in una giungla... Chissà cosa potremo sentire mentre si cammina per strada.