Con il SUV plug-in, la Casa francese mette le basi per un futuro a zero emissioni. Batteria da 13,2 kWh e 50 km in modalità EV

Citroën, come gli altri marchi del Gruppo PSA, ha ormai imboccato la strada dell'elettrificazione. A fare da apripista a questo percorso ci pensa il nuovo SUV C5 Aircross Hybrid, il primo modello della Casa francese ad essere alimentato da un powertrain ibrido plug-in e che arriverà sulle nostre strade nel 2020. Un punto di partenza per il marchio del Double Chevron che prevede, attraverso la Core Model Strategy, di avere l’80% della gamma elettrificata entro il 2023 per poi arrivare al 100% nel 2025. Proprio per questo motivo, tutti i modelli che debutteranno dopo la C5 Aircross Hybrid avranno a disposizione anche un’alimentazione elettrificata.

Uno sportellino in più

La C5 Aircross Hybrid si differenzia dalle sorelle ad alimentazione tradizionale non solo dal punto di vista della meccanica presente sotto il cofano, ma anche per alcuni particolari estetici. La vettura viene proposta infatti con un nuovo Pack Color, che consiste in una serie di inserti in blu elettrico, con il logo hybrid sul portellone posteriore e la lettera “h” sui passaruota anteriori. A questi si aggiunge il componente più importante, lo sportellino di ricarica del pacco batteria sul lato sinistro della vettura.

Citroen C5 Aircross Hybrid

Soluzioni interessanti

Tanti gli elementi inediti anche negli interni, dove troviamo il retrovisore fotocromatico che, in modalità 100% elettrica, accende una luce blu nella parte inferiore della cornice, che permette anche chi è all'esterno della vettura di capire che ci si sta muovendo a zero emissioni. Inedito per questa versione, poi, è il selettore della modalità di guida. Posizionato accanto alla leva del cambio permette di scegliere tra Electric, Hybrid e Sport, che modificano le logiche di funzionamento del powertrain. A completare il pacchetto tecnologico della C5 Aircross plug-in, infine, ci pensano il grande schermo da 8 pollici del sistema di infotainment e il cruscotto digitale da 12,3 pollici dal quale è possibile monitorare in tempo reale il funzionamento di motori e batteria.

Citroen C5 Aircross Hybrid

Prima volta plug-in per Citroën

Come abbiamo già detto, la C5 Aircross Hybrid è la prima vettura della Casa francese ad utilizzare la tecnologia ibrida plug-in, già consolidata nel gruppo PSA e già utilizzata da Peugeot e Opel. Questo modello è mosso dal lavoro congiunto di un motore termico e di un'unità elettrica da 80 kW posizionata a metà tra il cambio automatico EAT8 e il motore a benzina PureTech 180. La potenza complessiva del powertrain è di 225 CV con una coppia massima che si attesta sui 320 Nm. La parte elettrica viene alimentata da una batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh che permette di guidare in modalità 100% elettrica per un massimo di 50 chilometri fino a una velocità massima di 135 km/h. A proposito della batteria, molto interessante è la funzione ë-Save, che permette di impostare una riserva di energia all'interno della batteria, da utilizzare quando, magari, ci si dovrà muovere all'interno di una ZTL.

Fotogallery: Citroen C5 Aircross Hybrid