Il bolide di Sant'Agata Bolognese ha chiesto la rivincita alla compatta USA in versione Performance: ecco com'è finita stavolta

Sapevamo che non sarebbe passato molto tempo prima di vedere di nuovo una Tesla impegnata in una qualche gara di accelerazione. Stavolta è toccato a una Model 3 Performance contro una Lamborghini Huracan. Non è la prima volta che le due vetture si sfidano sul quarto di miglio. La prima volta andò meglio all'elettrica di Elon Musk. Ma il proprietario della Lamborghini non la prese benissimo. Quindi, con la stessa auto della prima volta, ma con pneumatici più performanti e benzina da competizione, ha lanciato di nuovo il guanto di sfida. 

La rivincita della supercar

Risultato? Allo scattare del verde la Tesla Model 3 è scattata in testa sfruttando la coppia istantanea di cui dispone. Ma la Lamborghini ha recuperato strada in fretta e sfruttando un maggiore allungo ha superato la Model 3 prima del traguardo, che ha tagliato con un buon vantaggio. Meno male, viene da pensare. Anche considerando il fatto che nel testa a testa si confrontavano una berlina quattro porte e una due posti secchi supersportiva che costa più del triplo.

Fotogallery: Tesla Model 3

La parola ai protagonisti

Ecco le parole del proprietario della Tesla: "ci eravamo già sfidati in passato. E avevo vinto con facilità, tanto da scatenare le reazioni del popolo di internet quando ho pubblicato il video su YouTube. Il proprietario della Huracan mi ha chiesto la rivincita, e mi è sembrato giusto concedergliela. Si è presentato con gomme migliori, credo delle Toyo R888, e con il serbatoio pieno di benzina ad alte prestazioni. Io, per cercare di essere più competitivo, ho rimosso il sedile posteriore della mia Tesla, ma non è bastato. Ho perso di una lunghezza e mezzo".