La startup di Los Angeles, legata anche ad Easyjet, prevede i primi voli di collaudo per il 2023

Wright Electric, società che punta all'elettrificazione di mezzi e veicoli, ha annunciato l'avvio di un programma di sviluppo della propulsione elettrica per aeromobili elettrici a 186 posti.

Inizia dunque una nuova corsa, dove vi è spazio anche per numerose startup, tra cui anche la stessa Wright Electric, azienda che si ispira - nomen omen - ai frattelli Orville e Wilbur. La giovane azienda di Los Angeles, nata nemmeno 4 anni fa, è tra l'altro legata alla compagnia britannica di EasyJet.

Test entro tre anni

Entrambe le aziende hanno annunciato una collaborazione con BAE systems, società nell'ambito del settore aerospaziale. Scopo di tale collaborazione, la volontà di sviluppare un nuovo propulsore elettrico da 1,5 MW e un inverter da 3 kilovolt, che permetterà, nelle intenzioni, di far volare il Wright 1.

Primo volo di linea previsto? Più o meno, intorno al 2030, mentre i primi test dovrebbero cominciare nel 2023.

Non solo Wright

Non si tratta di una realtà a se stante. La conglomerazione di aziende differenti all'interno di realtà attinenti al mondo del volo sta entrando sempre più nel vivo, tanto più che all'ultimo CES di Las Vegas, Hyundai ha presentato il suo elicottero elettrico in partnership con Uber.

Discorso non dissimile per Toyota, con il suo prototipo in accordo con Joby Aviation dotato di sei rotori elettrici.

Wright Electric - Wright 1
Wright Electric - Wright 1

Fonte: Green Car Congress