Batteria da 15,9 kWh, 54 CV di potenza e 120 Nm di coppia per la declinazione EV presentata al salone di Nuova Delhi

Il mercato asiatico è in questo periodo in fermento per quello che è uno dei saloni più importanti come quello di New Delhi, dove tra novità e curiosità, spicca anche l'arrivo della Mahindra eKUV100. Il piccolo SUV della casa indiana dunque si elettrifica e lo fa partendo da un elemento che, pur se rapportato al mercato di riferimento, risulta essere davvero interessante: il prezzo.

Già, perchè la futura eKUV100 sarà un'auto elettrica accessibile praticamente a tutti. Il prezzo di partenza sarà infatti di 8.25 lakh, pressapoco 10.000 euro.

Difficile vederla in Europa

Si tratta dunque di un costo estremamente ridotto legari però agli incentivi locali per quanto riguarda le autovetture a zero emissioni. Una questione però che, al netto di un eventuale approdo futuro in Europa, rimarrebbe coerente con quelli che sono gli ecoincentivi locali. Difficilmente però, si potrebbe arrivare ad un prezzo così basso.

Capacità e autonomia

Figlia della KUV100, questa Mahindra riprende stile e design di un piccolo SUV e si differenzia per alcuni dettagli e pochi ritocchi, principalmente nel frontale. Sotto il profilo tecnico, la Mahindra eKUV100 è in grado di erogare 54 CV di potenza con 120 Nm di coppia massima. Si tratta dunque di un'elettrificazione limitata con il pacco batterie agli ioni di litio che ha una capacità di 15,9 kWh. Per quanto concerne l'autonomia, Mahindra dichiara 147 chilometri, senza però specificare il ciclo di omologazione.

Non sono stati specificati ulteriori dati che avrebbero potuto meglio delineare il piccolo SUV indiano, come ad esempio il peso o modalità di ricarica se non che sarà possibile ricaricare dallo 0 all'80% della batteria in 60 minuti, dunque evidentemente in corrente alternata. Più informazioni giungono invece da quello che è il comparto di infotelematica che dovrebbe prevedere anche una gestione da remoto della vettura.