A tu per tu con Matteo Ferrari che ci ha voluto spiegare segreti e dinamica di guida della sua Energica Ego Corsa

Come si guida una moto elettrica? Come si comporta in un circuito e quali emozioni riesce ad offrire? Più di ogni altra cosa, quali sono i punti a favore e le criticità della guida a batteria? Sono tanti gli interrogativi che il mondo delle due ruote deve affrontare di fronte alla rivoluzione delle emissioni zero.

Il motivo è presto detto: una moto implica delle forze in atto differenti rispetto ad un'auto. La natura di una due ruote è quella di piegare per poter andare ad intervenire sul baricentro moto-pilota, sulla forza centripeta e centrifuga, senza contare concetti come l'effetto giroscopico. Insomma, la moto è un mondo che, abbinato alle caratteristiche elettriche, sta trovando una forma tutta nuova. Ne abbiamo voluto parlare con un campione del mondo come Matteo Ferrari. 

Chi è Matteo Ferrari

Per chi non fosse appassionato di motori e motorsport, Matteo Ferrari è l'attuale campione del mondo in carica MotoE, la neonata categoria motociclistica che corre - al netto dell'emergenza Coronavirus - negli stessi week end della classe regina, la MotoGP, in sella ad una Energica Ego Corsa. Si tratta di un campionato del mondo monomarca che ha visto Matteo trionfare contro piloti del calibro di Niccolò Canepa, Bradley Smith, Randy de Puniet o Eric Granado. 

Ferrari, classe 1997 di Rimini, nonostante la giovane età, ha corso già a livello mondiale e nazionale con praticamente tutte le tipologie di moto, dalla Moto3, alla Moto2, passando per la Superbike ed anche dunque la MotoE. 

Energica Ego Corsa

Una moto, quella protagonista, declinazione da corsa della Energica Ego, dotata di un motore sincrono a magneti permanenti raffreddato ad olio, con una velocità massima di 270 km/h ed una potenza di circa 120 kW sprigionati senza controllo di trazione. 

Il valore di coppia massimo è di 200 Nm da 0 a 5000 giri/min. La batteria ha una capacità di circa 20 kWh e si ricarica in fast charge con standard CCS Combo2.

Volete saperne di più dunque? Come si guida una moto elettrica? Guardatevi l'intervista in compagnia di Matteo Ferrari e scrivete le vostre opinioni sui commenti o sulla nostra pagina facebook.