Sesso, età, provenienza geografica e istruzione: un report identifica chi sono stati finora i pionieri italiani del full electric

Le auto elettriche stanno finalmente accelerando con decisione anche nel nostro Paese, complici pure gli incentivi che hanno un peso eccezionale sulle auto elettriche più economiche. Non siamo ai livelli di Inghilterra, Germania o Norvegia, tanto per fare qualche nome, ma anche in Italia è sempre più facile avvistare per strada un’auto a zero emissioni.

Ma quanti anni ha chi compra un’elettrica? E dove vive? Ecoverso, associazione di acquisto solidale nata nel 2013 come aggregatore di individui per l'acquisto a condizioni vantaggiose di auto a basso impatto ambientale, ha tracciato l’identikit dell’automobilista italiano che guida una vettura a batterie.

L'automobilista elettrico

L’analisi delinea un profilo abbastanza preciso dell’utente medio di un’auto elettrica. Prima di tutto, nell’81% dei casi è un uomo. Di questo 81%: il 26% ha tra i 35 e i 44 anni, il 35% ha tra i 45 e i 54 anni e il 29% ne ha più di 55.

Volvo XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid

Geograficamente, gli automobilisti che guidano un’auto elettrica vivono perlopiù nel Nord Italia (75%) e tendenzialmente nelle aree maggiormente urbanizzate. A livello di province, Milano guida la classifica con il 18% seguita da Roma (11%). La speranza è che con il piano per l'infrastruttura appena approvato una maggiore densità di colonnine possa riallineare Mezzogiorno e Nord Italia.

La passione c'è

Per quanto riguarda gli interessi, l’impiego e il titolo di studio, interessante notare come il 62% di chi guida un’elettrica si dica appassionato di auto in senso lato: più della metà, quindi, si è incuriosito verso un nuovo modo di muoversi.

Il 50% degli acquirenti, infine, ha una posizione impiegatizia e il 33% di essi è laureato. Interessante che il 50% di chi ha conseguito una laurea sia ingegnere. Il 15% di chi guida un’auto elettrica, infine, fa parte di un gruppo di acquisto. Questa pratica permette infatti di ottenere sconti ulteriori da sommare a promozioni e incentivi pubblici.