L'autodromo della Capitale si trasforma in uno Smart Racing Circuit: ecco cosa significa

Se è vero che il motorsport ha sempre avuto un legame con lo sviluppo di tecnologie da trasferire alle auto di tutti i giorni, con la mobilità elettrica questo rapporto potrebbe ulteriormente rafforzarsi. L'ultimo atto in questo senso arriva con il nuovo accordo tra Enel X e il circuito di Vallelunga, gestito da ACI, che rinnova e intensifica la collaborazione iniziata qualche anno fa portandola ad un nuovo livello.

Se prima, infatti, la partnership si limitava all'utilizzo della pista per i test sulle nuove vetture a batteria, adesso l'autodromo si trasforma in un vero e proprio polo per lo sviluppo di soluzioni e tecnologie da applicare non soltanto alle competizioni, ma anche alla produzione stradale, con particolare concentrazione sui sistemi di ricarica.

Un vero laboratorio

Il piano prevede test approfonditi su oltre 20 modelli di auto elettriche all'anno e l'istituzione di un laboratorio di ricerca gestito da Enel X in cui studiare non soltanto la compatibilità tra vetture e infrastrutture di ricarica, ma anche la cosiddetta "power quality", l'impatto delle auto elettriche sulla stabilità rete elettrica.

Fotogallery: Vallelunga, con Enel X diventa Smart Racing Circuit

Nel Centro di guida sicura interno alla struttura sarà inoltre allestita una X-Room dedicata alla mobilità elettrica di Enel X, che farà da sala meeting e area "didattica" in cui ripercorrere l'evoluzione delle tecnologie per la mobilità elettrica.

Un passo avanti per tutti

Secondo Alberto Piglia, responsabile e-mobility di Enel X, "la conferma della partnership con Vallelunga rafforza un binomio che in questi anni ha consentito a Enel X di diventare un punto di riferimento nel settore del motorsport e di promuovere la diffusione della mobilità elettrica nel Paese".

"Il circuito", aggiunge, "rappresenta, per la lunga storia e il know-how del team di professionisti che ci lavorano un polo strategico per lo sviluppo delle tecnologie di ricarica; per questo motivo siamo convinti che nei prossimi anni potrà dare ulteriore impulso alla crescita e alla diffusione della mobilità elettrica nelle competizioni sportive e nell’utilizzo quotidiano dei veicoli elettrici”.

Vallelunga, con Enel X diventa Smart Racing Circuit

Opportunità preziosa anche dal punto di vista dei gestori del circuito, che lo ricordiamo, è affidato a una specifica società che fa capo ad ACI, la ACI Vallelunga S.p.A, il cui presidente Carlo Alessi ha detto: "Grazie alla tecnologia di cui Enel X ha dotato i nostri impianti, l’Autodromo è considerato ormai una struttura all’avanguardia in Europa per le attività di ricerca e sviluppo e di testing, presentazione e lancio di veicoli elettrici".

Elettrificazione in pista

L'adeguamento delle infrastrutture, che a Vallelunga avverrà tramite l'installazione di impianti per ricaricare fino a 7 veicoli contemporaneamente con una potenza massima di 120 kW, si aggiunge a quanto già avviato in altri circuiti, come quello di Lainate, vicino Milano, con punti di ricarica a disposizione anche dei visitatori.

Un trend questo in cui rientrano anche le attività del rinnovato Autodromo di Modena. Un fiorire di iniziative che dimostra ancora una volta il grande fermento che in Italia sta interessando l'intero comparto dell'auto elettrica.