Il popolo degli youtuber è bello perché è… vario. Tra i personaggi più controversi che popolano “il tubo” c’è il vlogger russo Mikhail Litvin, che è diventato famoso (beato lui) lo scorso ottobre per aver dato fuoco alla sua Mercedes AMG GT Coupé 4 63 S perché insoddisfatto dell’acquisto e stufo di una serie di difetti di affidabilità che non riusciva a risolvere.

Oggi si ripete con un’altra performance che fa discutere. Litvin, che ha 6 milioni di iscritti al proprio canale e che con il video dell’AMG in fiamme ha sforato 21 milioni di visualizzazioni, si è recato in una concessionaria Porsche è salito a bordo di una Taycan Turbo S in esposizione e…

Uno schianto programmato

Si è schiantato contro la vetrina sfondando quella, e la macchina. La versione ufficiale dice che abbia sbagliato a premere i pedali, finendo con lo schiacciare l’acceleratore, ma non bisogna essere degli investigatori talentuosi per capire che si tratti di una messa in scena di cattivo gusto.

Prima di salire a bordo dell’auto, con una faccia tra l’annoiato e lo strafottente, Litvin ha inquadrato il listino dell’esemplare esposto: 15.669.407 rubli, pari a circa 175.000 euro, e ha mostrato brevemente lo sportellino della ricarica con apertura a sfioramento.

Un ritiro fantasioso

In realtà lo schianto contro la vetrata è solo la parte finale di un siparietto in cui compaiono attori improvvisati che interpretano Lenin, Stalin e Putin e che invitano Litvin a vivere la sua vita al massimo. Proprio incitato dalle poco credibili comparse, il vlogger si decide ad entrare e a salire a bordo dell’elettrica di Stoccarda.

Alla fine di tutto si è scoperto che l’auto in questione è proprio quella che Litvin ha acquistato in sostituzione della Mercedes-AMG data alle fiamme e che abbia deciso di ritirarla in un modo abbastanza poco convenzionale. Tuttavia, in poche ore, il video ha già raggiunto le 2,5 milioni di views. Segno che forse Litvin non sa guidare, ma sa come farsi notare...