Mobility Revolution è l'iniziativa sulla mobilità sostenibile con un rating e ben cinque indicatori. Ne abbiamo parlato in questa chat

La mobilità è in una fase di rivoluzione. E non si tratta semplicemente di uno "slogan" quanto di un processo, di un concetto che sta portando, oramai da tempo, una nuova consapevolezza su quelli che sono i temi di decarbonizzazione, di emissioni zero come obiettivo. 

Dialogo a 360°

Durante gli Electric Days abbiamo deciso di parlare con Lifegate di Mobility Revolution, un'iniziativa di sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile nata per informare e orientare scelte più consapevoli.

Si tratta di un vero e proprio dialogo (con soluzioni) su quelli che devono essere gli strumenti per poter misurare la sostenibilità di un’auto, sui già citati piani europei riguardante la decarbonizzazione e le emissioni zero, ma anche sugli italiani e il loro rapporto con la sostenibilità e la democratizzazione della blockchain.

Gli indicatori di sostenibilità

Un percorso che vede anche l'utilizzo di un rating che valuta la sostenibilità di un'auto elettrica partendo da cinque indicatori: l'ambiente, i costi, l'innovazione tecnologica, la tipologia e la serenità di guida. Per saperne di più, vi invitiamo a seguire questa chat con le testimonianze di Anna Donati, coordinatrice del Gruppo mobilità Kyoto Club, Renato Mannaheimer, sociologo e sondaggista di Eumetra MR e Alan Torrisi, co-founder di Spartan Tech. moderati dal giornalista Roberto Sposini.