Sui social compaiono i primi avvistamenti della versione da sparo della berlina americana: ha volante "Yoke" e due (mini) sedili in più

L’interesse intorno a Tesla è tale che in tanti si mettono a sorvolare i siti produttivi con i droni per carpire segreti e programmi di Elon Musk e soci. È vero che la cosa avviene con il bene placido della stessa Casa (Giga Press italiane in tutte le fabbriche Tesla: spunta anche un video) visto che altre aziende hanno fatto istituire delle no fly zone intorno ai loro stabilimenti.

Sia quel che sia, da Twitter arriva la conferma che le consegne della nuova Model S sono imminenti. Sawyer Merritt, infatti, ha pubblicato un post in se ne vedono una trentina pronte per lasciare lo stabilimento di Fremont. Si tratta di Model S in versione Plaid, che con 1.020 CV è la vettura più veloce mai prodotta da Elon Musk.

Il volante “Yoke” esiste

La cosa interessante è che alcune di esse sono dotate del tanto chiacchierato volante aeronautico, così, anche coloro che pensavano si trattasse di una semplice provocazione sono accontentati.

 

A quanto pare, i modelli dotati di un volante tradizionale sono in versione Long Range All-Wheel Drive, mentre quelle con lo sterzo “Yoke” come è stato soprannominato, sono Plaid e Plaid+. C'è di più: meò video realizzato con il drone si vede una Model S con la terza fila di sedili alzata. L'auto, in versione Plaid, sarà quindi una sorta di "missile per famiglie", per quanto lo spazio per chi siede in fondo sia adatto a trasportare al massimo due bambini.

Avvistate anche in giro

Le nuove Tesla Model s Plaid sono state mostrate anche su un video pubblicato su YouTube girato il 6 marzo. Anche in questo caso lo spoiler posteriore, i cerchi sportivi e il “chrome delete pack” non lasciano dubbi su che versione sia. 

Tornando al volante, che inizialmente era ritenuto illegale su molti mercati, la NHTSA ha confermato che non ci siano motivi per non omologarlo e lo ha quindi considerato a norma di legge.

Il volante dovrebbe essere dichiarato legale anche in Europa (Regno Unito incluso), visto che in nessuna norma si danno specifiche sulla forma che deve avere. Di sicuro la corona rotonda non è l’unica ammessa, visto che non è citata espressamente da nessuna parte. L’unica cosa importante è che non presenti elementi affilati o sporgenti che possono essere pericolosi in caso di incidente.