Per tante persone lavare l’auto o portarla in officina per un controllo o tagliando di routine è una vera seccatura. Così, anche grazie agli smartphone, le aziende si sono inventate i servizi a domicilio come Wash Out o come la nuova iniziativa di Polestar.

Il marchio di modelli elettrici ad alte prestazioni di Volvo ha annunciato il lancio del servizio di “tagliando smart” per i clienti residenti negli Stati Uniti. Una novità che potrebbe anche sbarcare in Europa.

Il programma è dedicato a tutti i proprietari di Polestar che abitano lontano da un’officina autorizzata del brand svedese e consiste in una visita a domicilio di un tecnico specializzato.

Se il cliente non può andare in officina

Anche l'officina va dal cliente. A grandi linee, il servizio funziona così. L’intervento è prenotabile attraverso una chiamata al numero di assistenza o attraverso la sezione “Contatti” del sito Polestar. Una volta richiesto il servizio, un tecnico dell’azienda si reca nel luogo indicato dal cliente per eseguire piccole riparazioni o aggiornamenti del software della vettura.

Produzione Polestar 2 a Luqiao, Cina

Questo servizio si aggiunge alla funzione over-the-air attraverso la quale il sistema d’infotainment si aggiorna autonomamente e costantemente. Si tratta di un’iniziativa inedita e che punta sempre di più sul ridurre gli spostamenti del cliente.

Il servizio è partito dai primi di maggio ed è offerto nei cittadini residenti entro 240 km da un centro autorizzato Polestar. Tra le città in cui è presente almeno un’officina ricordiamo Boston, Denver, Los Angeles, New York e la Bay Area di San Francisco.

In alternativa al “tagliando” in loco, si può scegliere anche il classico pick-up & delivery attraverso cui il tecnico recupera l’auto a casa del cliente, la porta in officina e la restituisce a lavoro ultimato.

La gamma Polestar

La gamma Polestar si è aggiornata recentemente con l’arrivo della 2, una sportiva 100% elettrica con potenza fino a 408 CV e 660 Nm di coppia. La crossover ha affiancato la 1, il primo modello della Casa alimentato da un powertrain ibrido da 619 CV, la cui produzione terminerà entro la fine del 2021.

La Polestar 2 è dotata di un’elevata tecnologia di bordo e di un sistema d’infotainment interamente basato su Android con tanto di Google Maps e comandi vocali tramite Google Assistant.

Polestar 0 Project

All’orizzonte c’è anche un terzo modello basato sul prototipo Precept presentato durante il Salone di Pechino 2020. Il lancio dovrebbe avvenire non prima del 2023 e la vettura di serie sarà caratterizzata da una grande attenzione per l’ambiente. Gli interni, ad esempio, saranno realizzati in materiali vegani ed ecosostenibili.