La bestiale Tesla Model S Plaid di UP vince alla Pikes Peak

Unplugged Performance torna a casa con il successo di categoria (Exhibition) e il decimo tempo assoluto: 6'57"2

La Tesla Model S Plaid di Unplugged Performance La Tesla Model S Plaid di Unplugged Performance

Unplugged Performance ce l'ha fatta. Dopo l'avventura dello scorso anno con una Model 3, si è ripresentata al via della Pikes Peak con una Model S Plaid preparata a puntino e ha conquistato la vittoria nella categoria "Exhibition". Il preparatore ufficiale della Casa di Palo Alto, che ha affidato l'auto al pilota Randy Pobst, ha fermato i cronometri a 6'57"2 facendo segnare il decimo tempo assoluto. 

L'auto, derivata dalla mostruosa versione da 1.020 CV che Elon Musk ha appena presentato, fa paura già nella sua veste strettamente di serie, immaginatevi questa (qui tutti i dettagli sul powertrain). Basta guardare lo spoiler anteriore e l’enorme alettone posteriore per capire che siamo di fronte a qualcosa di ancor più non convenzionale e non omologato per l’uso stradale.

Ambizioni più alte

Era chiaro che rispetto alla Model 3 dello scorso anno, qui ci si trovava di fronte a un’auto che poteva davvero fare un tempo pazzesco. Dopo le prime sessioni di prove libere aveva ottenuto già il terzo tempo assoluto.

Pobst, pilota che Unplugged Performance aveva già utilizzato nel 2020 alla Pikes Peak e a cui ha affidato la Plaid la scorsa settimana sul circuito di Laguna Seca, stavolta non ha commesso errori e ha chiuso la manche con un tempo davvero notevole.

Buona la seconda

Lo scorso anno Unplugged Performance concluse l’esperienza alla cronoscalata più famosa del mondo in modo piuttosto agrodolce. L'incidente avvenuto durante le prove libere compromise la prestazione costringendo i meccanici agli straordinari. Pobst chiuse 21esimo assoluto e secondo di categoria con un'auto che non era perfettamente a puntino.

Quest'anno, come detto, ha vinto la categoria ed è arrivato decimo. Guardando la classifica si scopre che il secondo della classe Exhibiton ha terminato 16esimo, staccato di quasi 20". Si è trattato di Nick Robinson, su Acura NSX. Terzo, con quasi un minuto di distacco, Jordan Guitar, su Acura TLX. Nella stessa classe della Model S Plaid di Unplugged Performance si sono presentate altre due vetture della Casa di Palo Alto: due Model 3. Hanno percorso la salita americana rispettivamente in 8'16"78 e 11'41"16. 

Leggi l'articolo su InsideEvs.it