Prosegue con il segno meno l'annus horribilis dell'automobile e anzi, nel mese di luglio raggiunge nuovi picchi negativi. Con 110.282 immatricolazioni, per la prima volta si è andati sotto non soltanto ai dati di luglio 2019, ma anche a quelli dello stesso mese del 2020, l'anno più fortemente segnato dalla pandemia. Il calo è del 28,1% nei confronti del 2019 e del 19,4% rispetto al 2020.

Sempre in controtendenza invece le elettriche e le plug-in, che continuano la loro crescita mese dopo mese. Le BEV a luglio hanno raggiunto una quota di mercato del 4,6% (contro il 3,4% del mese scorso), mentre le PHEV sono arrivate a una market share del 5,6% (rispetto al 4,3% di giugno).

Elettriche sempre in crescita

Andando nello specifico delle varie alimentazioni, anche nel mese di luglio le auto benzina scivolano a una quota del 27,4%, mentre il Diesel, anche grazie ai noleggi, sale dal 22,4% di giugno al 22,7% di luglio. Ad ogni modo, sia per il benzina, sia per il gasolio la contrazione dei volumi è molto alta nel confronto con lo stesso mese del 2019: parliamo di -55,9% nel primo caso e di -56,2% nel secondo.

Migliorano enormemente invece elettriche e plug-in. Di BEV ne sono state immatricolate 5.096 nel corso del mese, crescendo del 440,4% rispetto a luglio 2019. Ancora meglio hanno fatto le PHEV, che con 6.272 esemplari immatricolati hanno fatto registrare un incremento del 1.512,3% rispetto a due anni fa.

Nuova Fiat 500

500e torna in testa

Ma veniamo alla classifica delle auto a zero emissioni più vendute nel mese di luglio. Dopo aver momentaneamente ceduto lo scettro a Tesla a giugno, in vetta alla classifica torna la Fiat 500e con 883 esemplari venduti, qualcuno in meno rispetto a quelli dello scorso mese (995), portando quasi a 6.000 gli esemplari venduti da inizio anno.

Secondo posto tra le elettriche per la Renault Twingo con 629 vetture vendute e terza la Volkswagen UP! con 374 auto immatricolate. Quarta piazza per la smart EQ ForTwo, davanti alla Volkswagen ID.3 e la Peugeot 2008. Settima piazza per la Opel Corsa, divisa dalla sorella Peugeot 208 dalla Renault Zoe, mentre al decimo posto chiude la top 10 la Hyundai Kona.

  • Fiat 500e: 883
  • Renault Twingo: 629
  • Volkswagen UP!: 374
  • Smart EQ ForTwo: 348
  • Volkswagen ID.3: 309
  • Peugeot 2008: 305
  • Opel Corsa: 292
  • Renault Zoe: 259
  • Peugeot 208: 247
  • Hyundai Kona: 190

Ma la cosa più interessante è rappresentata dalla quasi esclusiva presenza di modelli di piccole dimensioni tra i primi dieci modelli in classifica. L'unico modello appartenente al segmento C, infatti, è la Volkswagen ID.3, mentre non c'è traccia di Tesla nelle prime dieci, che già in passato ci ha abituato a discontinuità di questo tipo sulla basse della disponibilità delle auto in Italia.

Le classifiche per alimentazione (dati Unrae)  
Le immatricolazioni per fascia di CO2 (dati Unrae)