Ford, soprattutto in Europa, ha definito una strategia che porterà presto la Casa dell’Ovale Blu a vendere solo auto elettriche. Nell’ottica di questo piano a zero emissioni, ora fa sapere che ha intenzione di estendere anche al Vecchio Continente la collaborazione con SK Innovation, azienda coreana produttrice di batterie che già con il marchio di Dearborn collabora per il mercato americano.

Superata la bufera dei mesi scorsi, quando SK Innovation è stata attaccata legalmente da LG Chem su una questione di violazione di brevetti e segreti industriali, l’azienda coreana ha potuto riprendere i normali rapporti con i partner e, addirittura, a maggio, ha annunciato la creazione di una joint venture proprio con Ford. Joint venture che varcherà i confini americani.

Produzione anche in Europa e Cina

La nuova società avvierà la costruzione di due Gigafactory negli Usa, per una produzione annua complessiva di 60 GWh a partire dal 2025, ma è già pronta ad espandersi. “Siamo molto contenti di questo accordo con SK – ha detto Hau Thai-Tang, responsabile prodotto e piattaforme di Ford America – e siamo sicuri che riusciremo a lavorare anche in Europa”.

In effetti, Ford ha detto che entro il 2030 vuole produrre batterie per un totale di 240 GWh all’anno e che per farlo avrà bisogno di circa 10 stabilimenti. La produzione sarà divisa tra Stati Uniti (140 GWh) e Europa e China (100 GWh).

SK Innovation plant in China

Non solo batterie

Nel piano verso l’elettrificazione, per il quale sono stati stanziati 30 miliardi di dollari, Ford ha anche detto che non si limiterà a produrre batterie, ma che vorrà occuparsi direttamente anche di cambi e motori per veicoli elettrificati e per la realizzazione di software e di semiconduttori.

Proprio la carenza di chip che affligge l’intero comparto dell’auto ha portato al rallentamento della produzione della Ford Mustang Mach-E, modello che invece ha incontrato un buon riscontro di pubblico e che si vede costretto ad allungare i tempi di consegna per la mancanza di componenti.

Fotogallery: Ford Mustang Mach-E (2021), la prova in anteprima