Nell’attesa dell’aggiornamento software che tutti aspettano con impazienza (quello sul Full Self Driving) Tesla ha rilasciato intanto la versione 4 della sua app per smartphone. L’app ha ora una nuova interfaccia utente e introduce diverse novità.

Si tratta di un intervento importante, considerando che buona parte dell’esperienza utente per la Casa di Palo Alto passa proprio da quello che si può fare con il proprio telefono. Serve per aprire e chiudere l’auto, per impostare la temperatura dell’abitacolo o per gestire la ricarica, oltre che per tante altre cose. Ma vediamo cosa c’è di nuovo.

Tutto in uno

Per prima cosa, la versione 4.0 dell’app consente di gestire con più facilità tutti i prodotti Tesla, siano essi delle auto o dei dispositivi a tema “energia” come powerwall o solar roof.

Per ognuno (automobili o altri prodotti), con la nuova app si possono poi fare cose che prima non erano consentite o che richiedevano procedure più macchinose. Nella nota ufficiale rilasciata dalla Casa si legge quanto segue:

  • Funzione Summon di parcheggio automatico semplificata
  • Apertura keyless migliorata
  • Procedura di invio messaggi all’auto attivata all’avvio dell’app
  • Funzione “Go Off-Grid” per disconnettere la propria abitazione dalla rete elettrica e utilizzare dispositivi privati di stoccaggio energia
  • Accesso veloce allo shop Tesla (dove disponibile)
  • Storico e rendicontazione delle ricariche presso la rete Supercharger (dove disponibile)
Prova Tesla Modello 3 (2021)

C'è anche modalità “MacGyver”

Sulla nuova app compare anche la voce “Supporto per widget IOS”, che riguarda quindi i possessori di iPhone e che permette di sfruttare le funzioni che proprio i widget offrono per richiamare velocemente alcuni comandi di uso più frequente.

In America si vocifera anche di una strana "MacGyver questions in the app" che potrebbe essere tradotta con una frase del tipo "le domande alla MacGyver nell'app". Si tratterebbe di una sezione che sfrutta l'intelligenza artificiale permettere agli utenti di trovare risposte a dubbi e quesiti sui prodotti Tesla organizzandole per rilevanza e pertinenza. 

Nell’attesa di testare a fondo la nuova app, non si può non notare come sempre più spesso Elon Musk prenda ispirazione dal grande e piccolo schermo per identificare i suoi prodotti. La Tesla Model S Plaid - il cui nome deriva dal modo in cui cult movie del 1987 "Spaceballs, Balle Spaziali" definiscono la massima velocità a cui le astronavi possono viaggiare nello spazio - insegna.