La divisione powertrain di FCA ha esposto al Green Pea Torino il concept del Cursor X, motore multifuel per le emissioni zero

Anche Fiat Powertrain Technologies ha preso parte a Green Pea, primo green retail park d’Europa e ultima fatica di Oscar Farinetti. La partecipazione di FTP Industrial in quello che può essere considerato un centro commerciale all’insegna della sostenibilità dimostra l’impegno verso la transizione energetica e nuovi modelli di sviluppo sostenibile.

La società del Gruppo FCA trova il suo spazio all’interno del Discovery Museum, dove espone il Cursor X, prototipo di propulsore a zero emissioni in grado di funzionare con alimentazione elettrica o a idrogeno e, nel caso, capace anche di sfruttare il biometano. 

Una nuova visione

“La partnership con Green Pea è un ulteriore tassello del nostro percorso verso una sostenibilità sempre più completa e integrata - ha dichiarato Carlo Moroni, Head of Communication di FPT Industrial - una sostenibilità capace di rispondere alle esigenze degli abitanti del Pianeta Terra, senza depauperarne le risorse”.

Inaugurato il 9 dicembre scorso, l’edificio di Green Pea, completamente costruito con materiali riciclati e riciclabili, si propone di incentivare un nuovo stile di consumo basato sul “Rispetto”.

Ed è proprio nel segno del rispetto dell’ambiente che è esibito il Cursor X. L’area dedicata al propulsore è stata pensata da FTP Industrial come luogo didattico, dove le persone possano avvicinarsi ai temi della tecnologia e della mobilità del futuro toccando con mano le soluzioni attualmente disponibili o oggetto di studio. Il concept di nuova generazione costituisce infatti il fiore all’occhiello dei prodotti a basse emissioni targati FTP Industrial.

Versatilità massima

La definizione che viene data del Cursor X ne riassume le caratteristiche principali: Multi-power, Modulare, Multi-applicazione, Mindful. Il primo termine racchiude in sé il motivo della celebrità dello studio: lo stesso propulsore verrà alimentato da più fonti di energia, tutte a basso o nullo impatto ambientale.

Si potrà optare per una trazione esclusivamente elettrica, con un’autonomia di 200 km, per una propulsione a gas naturale (magari biometano) oppure per l'idrogeno, tramite celle di combustibile. Questa alimentazione potrebbe essere il punto di forza del motore, garantendo trasporti e spostamenti a impatto zero per tratte fino a 800 km con un solo pieno.

FPT Cursor X

Cava, cantiere e TPL

Modulare e Multi-applicazione si riferiscono invece ai diversi usi che il Cursor X può trovare: pur mantenendo le dimensioni di un motore endogeno, il concept è stato pensato per adattarsi alle esigenze di settori diversi (come agricoltura, trasporto pubblico, costruzioni), ottenendo prestazioni personalizzate per ogni evenienza, e per essere impiegato anche nell’alimentazione di sistemi ausiliari, attrezzi e prese di potenza su qualsiasi macchina o veicolo industriale.

Infine l’ultimo attributo, Mindful, racchiude l’idea di propulsore intelligente, progettato per avere capacità di autoapprendimento e fornire innumerevoli informazioni: secondo le necessità, può essere dotato di sensori e processori che ne analizzano il comportamento monitorando l’usura, anomalie e malfunzionamenti.