La berlina elettrica coreana si aggiorna e porta al debutto un nuovo powertrain dalle prestazioni più elevate

Declinata in molte varianti di motorizzazione, la Ioniq rappresenta il modello più trasversale di casa Hyundai, che vede nella versione elettrica la sua punta di diamante. Ed è proprio la Ioniq Electric che a tre anni dal lancio, il brand coreano ha deciso di rinnovare con un restyling di sostanza, mirato non soltanto a rinfrescare le linee del modello, ma a renderlo anche più efficiente. Debutta così una nuova batteria, che porta l'autonomia della Ioniq Electric fino a quota 311 km.

Come è fatta

Il design della variante elettrica della Ioniq è stato aggiornato senza stravolgere le linee della serie precedente. Forme e dimensioni, infatti, restano le stesse, a cambiare sono tanti piccoli dettagli, a partire dalla calandra caratterizzata da una nuova trama. Nuovi sono anche i fari, che ora sia all'anteriore, sia al posteriore sfruttano la tecnologia led. Affinata, infine, l'aerodinamica: accanto al logo Hyundai sono presenti due piccole prese d'aria attive per migliorare il raffreddamento, mentre il nuovo design del paraurti ottimizza i flussi d'aria che corrono lungo la fiancata.

Hyundai Ioniq Electric 2019

Novità anche negli interni dove fa il suo debutto il sistema di infotainment con schermo da 10,25 pollici con il Bluelink, che attraverso una sim dati permette di avere aggiornamenti in tempo reale su traffico, meteo e posizione delle colonnine di ricarica. Con l'apposita app, poi, è possibile controllare diversi parametri del veicolo da remoto, come ricarica, chiusira porte o climatizzazione. Buono, infine, lo spazio a bordo. Si viaggia comodi in cinque e il bagagliaio, dalla forma regolare, offre una capacità di carico di 357 litri, che diventano 1.417 abbattendo gli schienali della seconda fila di sedili.

Lunghezza 4.47 metri
Larghezza 1.82 metri
Altezza 1,45 metri
Peso da 1.525 a 1.575 kg
Capacità di carico da 357 a 1.417 litri

Il motore

Hyundai IONIQ Electric

Il powertrain della nuova Hyundai Ioniq Electric è direttamente derivato da quello della Kona Electric, con solo una piccola differenza di capacità per quanto riguarda la batteria. Il motore, invece, è il medesimo. È di tipo sincrono a magneti permanenti ed è montato tra le ruote anteriori e sviluppa una potenza massima di 136 CV, per una coppia di 295 Nm, che assicurano una velocità massima di 165 km/h. Un buon salto avanti rispetto alla serie precedente, il cui motore sviluppava 120 CV.

Tipo sincrono a magneti permanenti
Potenza 136 CV
Coppia 295 Nm

Batteria e autonomia

Hyundai Ioniq Electric 2019

Come dicevamo, pur derivando da quello della Kona Electric, il powertrain della Ioniq Electric, non è del tutto identico a quello del SUV. La batteria, agli ioni di litio, sulla berlina ha una capacità di 38,3 kWh, contro i 39,2 della Kona. Il motivo di questa differenza è da ricercare nella disponibilità di spazio che tra i due veicoli è diversa. Ad ogni modo, la “capienza” è aumentata rispetto alla serie precedente che si fermava a 28 kWh, permettendo così di portare l'autonomia dai precedenti 280 km, agli attuali 311 km con una ricarica.

Una cifra che soddisfa pienamente le necessità di spostamento giornaliere e in alcuni casi anche settimanali, di chi usa l'auto prevalentemente in città. Per quanto con un'autonomia del genere ci si possa comunque muovere anche in ambito extraurbano senza il patema di non avere sufficiente energia per tornare a casa.

Tipo ioni di litio
Capacità 38,3 kWh
Autonomia 311 km

La ricarica

Hyundai IONIQ Electric

Il restyling della Ioniq Electric ha portato delle novità anche sul fronte della ricarica. Ora di serie c'è un cavo di ricarica da 7,2 kW (in sostituzione di quello precedente da 6,6 kW), che permette di ricaricare l'auto all'80% in 6 ore e 5 minuti. Disponibile anche la ricarica veloce fino a 100 kW, che invece consente di arrivare all'80% in 54 minuti, che diventano 57 se invece si ricarica a 50 kW.

Caricatore a bordo 7,2 kW
Tempo di ricarica a 7,2 kW 6 ore e 5 minuti (80%)
Tempo di ricarica a 100 kW 54 minuti (80%)

Come va

Al volante della Ioniq Electric è impossibile non fare il confronto con l'altra elettrica di casa Hyundai, la Kona. Rispetto a questa, la berlina risulta subito più votata al comfort, con un assetto in grado di filtrare anche le asperità più marcate. Di contro, nel misto bisogna fare i conti con un rollio leggermente più accentuato che sulla Kona, nonostante la minore altezza da terra. I chili che la Ioniq elettrica deve portarsi dietro sono quasi 1.600 in ordine di marcia, tuttavia, complice anche la generosa coppia a disposizione, non si ha mai la sensazione di trovarsi al volante di un'auto che supera la tonnellata e mezza.

Viaggiare in elettrico

Hyundai Ioniq Electric 2019

Sono tre le modalità di guida che la Ioniq elettrica mette a disposizione: Normal, Sport ed Eco, che pur non modificando la quantità di potenza che arriva alle ruote, variano l'”aggressività” con la quale questa viene erogata. Per il resto, dal momento che in tutte e tre le modalità la coppia disponibile resta di 295 Nm, la spinta è sempre costante e fluida, con il pedale che risulta sempre ben modulabile e mai brusco. Nemmeno quando si guida in Sport.

Molto buono il livello di insonorizzazione e grazie a un Cx di 0,24, i fruscii aerodinamici sono appena percettibili anche quando si viaggia in autostrada. Utile la possibilità di modificare su tre livelli (da 1 a 3) la quantità di energia recuperata in frenata attraverso i paddle posti dietro il volante. Tuttavia, per quanto il livello 3 consenta decelerazioni decise, spesso risulta comunque necessario intervenire sul pedale del freno per arrestare completamente il veicolo.

Abbiamo messo la Ioniq Electric alla prova su un percorso misto nei dintorni di Amsterdam, impegnando la berlina elettrica in diversi contesti, da quello cittadino a quello extraurbano, fino a quello autostradale. E nonostante quest'ultimo non sia di certo quello ideale per un'auto di questa tipologia, la Ioniq Electric è riuscita a far registrare una buona percorrenza media, con un consumo di circa 13 kWh/100 km.

Accelerazione 0-100 km/h n.d.
Velocità massima  165 km/h

Quanto costa

La nuova Hyundai Ioniq Electric è disponibile in due allestimenti, Tech e Prime, con prezzi a partire da 41.000 euro. Cifra che permette al modello di accedere alle scontistiche legate all'Ecobonus. La differenza tra le due versioni in termini di prezzo è di 2.650 euro nel passaggio alla più ricca Prime, che offre di serie anche il sistema di infotainment da 10,25 pollici con il Bluelink.

Fotogallery: Hyundai Ioniq Electric