Nel corso della seconda giornata dell'Automotive Dealer Day di Verona, sono stati presentati i risultati della diciottesima edizione del premio DealerStat, lo studio annuale di Quintegia che rileva il grado di soddisfazione dei concessionari nel rapporto con le case automobilistiche.

A mettere il proprio sigillo sull'edizione 2021 dell'indagine è stata Porsche, che con un punteggio di 4,08 (su una scala che va da 1 a 5) è così salita sul gradino più alto del podio davanti a Mercedes e BMW che hanno chiuso nell'ordine. L’aspetto più apprezzato dai dealer Porsche è la percezione che il marchio ha nei confronti dei clienti. Ma la casa tedesca si è posizionata al vertice anche nelle classifiche per margini, redditività e management del post-vendita.

Spazio all'elettrificazione

Tali risultati nascono dall'analisi dei 1.243 questionari compilati dai concessionari italiani. Un numero notevole, che si traduce in una quota del 60% dei dealer presenti sul territorio nazionale. Ad essere presi in esame, invece, sono stati trenta brand automobilistici sia premium, sia generalisti, sui quali si sono incentrati gli oltre sessanta quesiti del questionario, inerenti diverse aree di business.

Novità dello studio di quest'anno è l'introduzione dell'area elettrificazione. I dealer hanno risposto alle domande di questa nuova sezione considerando tre elementi principali: la competitività della gamma delle vetture plug-in ed elettriche nei prossimi tre anni, la completezza dell’offerta a sostegno della vendita e il supporto ai concessionari con linee guida e formazione. A primeggiare in questa categoria è stata Audi, davanti a Volvo e Porsche.

Nello specifico

Andando nello specifico dei risultati ottenuti da Porsche, dove il brand ha primeggiato è stato nel training e nella formazione dei dealer alla vendita e al post-vendita, oltre ad aver totalizzato un ottimo punteggio anche nell'after-sales, ovvero nella comprensione del mercato e nella gestione del business. Inoltre, la Cavallina di Stoccarda si è piazzata al terzo posto nelle classifiche delle aree dedicate alla digitalizzazione e all'efficacia dei sistemi informativi.

Ma non sono tutte rose e fiori. Secondo i concessionari esistono anche alcuni aspetti da migliorare per il marchio. A giudizio dei venditori, infatti, il brand dovrebbe migliorare sul fronte dei servizi di finanziamento, mettendo a punto delle soluzioni più competitive rispetto ad altre proposte oggi sul mercato.