A giugno EV al +104% sul mercato continentale mentre Plug-In Hybrid hanno perso il 39%

Secondo l'analisi di JATO Dynamics sui dati di vendite del primo semestre 2019, a giugno in Europa il mercato dei modelli elettrificati è cresciuto del 20% toccando 108.800 unità con una quota del 7,5%. Tuttavia, non si tratta di un'avanzata omogenea perché mentre le elettriche pure sono cresciute, rispetto all'anno precedente, addirittura del 104% con 33.800 unità, si registra una contrazione delle vendite di ibride plug-in, crollate del 39% e a quota 12.600 unità.

Alimentazione Vendite a giugno Variazione sul 2018 Quota di mercato
EV o BEV (elettriche) 33.800 +104% 2,3%
PHEV (Ibride plug-in) 12.600 -39% 0,9%
HEV (ibride semplici) 62.400 +17% 4,3%
TOTALE elettrificate 108.800 +20% 7,5%

La benzina cresce più dell'elettrico

Osservando i dati riportati nello schema sottostante, si può notare come a una contrazione del 5% nella quota di mercato dei Diesel corrisponda una crescita di meno del 2% (dal 5,7% al 7,5%) per quella dei veicoli elettrificati. Il restante 3% è assorbito dalle alimentazioni a benzina che almeno nell'immediato beneficiano in modo più evidente del crollo del gasolio.

 

Tesla domina

La classifica dei modelli più venduti nei tre tipi di alimentazione esaminati mostra Tesla Model 3 largamente prima nelle preferenze tra le elettriche pure, con 11.256 unità ossia oltre il doppio della seconda classificata Renault Zoe (4.795). La quale ha comunque fatto meglio della prima delle ibride plug-in, Mitsubishi Outlander PHEV, che ha superato di poco le 3.500 unità. Tra le ibride classiche invece, è già regina la nuova Toyota Corolla, che ha superato le 13.000 unità.

Tornando per un attimo a Tesla, va sottolineato che la Casa californiana, guidata dalla sua nuova e già desideratissima berlina media, ha totalizzato a giugno vendite per oltre 14.000 vetture con un incremento sul 2018 del 250%.