Chi guida una Tesla sa bene che tutte le informazioni, siano esse relative alla guida o all'intrattenimento a bordo, passano per il grande monitor centrale. Davanti al volante non c'è alcun cruscotto, né tantomeno un monitor dove visualizzare quelle che, tipicamente, sono le informazioni di velocità e rigenerazione.

Serve talvolta abituarsi, anche perchè la gestione, in termini di ergonomia, può essere non troppo comoda, visto che per ogni regolazione bisogna distogliere lo sguardo verso il centro della plancia. Per chi però non vuole abituarsi, senza dover per forza fare a meno di guidare una Tesla, sono state create delle soluzioni aftermarket con risvolti interessanti.

Soluzione vintage

Tra le varie soluzioni per Tesla Model 3 o per Tesla Model Y, due ci hanno colpito positivamente: il primo è un kit realizzato da Topfit, acquistabile anche su Amazon al prezzo di 550 euro. Si tratta, in parole semplici, di un doppio oblò altamente personalizzabile, capace di integrare varie informazioni tra cui erogazione e rigenerazione in termini quantitativi, velocità, stato della batteria.

Trattandosi di un prodotto aftermarket non ufficiale, con annessa connessione tramite spinotto (anche se non vi sono conferme in merito sulla tipologia), andrebbe valutata comunque l'eventuale garanzia della casa madre.

Un tablet in stile Tesla

La seconda proposta riguarda quella realizzata da Hansshow riguardante un tablet, con un prezzo di oltre 600 euro. Una scelta che, da un punto di vista prettamente estetico, si avvicina di più a quello che è lo stile Tesla. Lo schermo del tablet, anche in questo caso, riesce a fornire praticamente tutte le informazioni, alla stregua di un mirroring, tanto più che diversi utenti hanno confermato come, anche dopo un aggiornamento software ufficiale, i prodotti abbiano continuato a lavorare alla perfezione.

Tesla Model 3 instrumentation aftermarket
Tesla Model 3 instrumentation aftermarket

Fotogallery: Tesla Model 3 strumentazione aftermarket