Volkswagen, Audi, Porsche e Scout Motors annunciano ufficialmente la già prevista adozione del cosiddetto Nacs (North American Charging Standard), ovvero lo standard di ricarica utilizzato da Tesla in Nord America: significa che anche le vetture degli altri marchi potranno usare i Supercharger del Nuovo Continente.

Non una vera e propria sorpresa, perché quasi tutti i grandi marchi auto (a eccezione di Stellantis) stanno abbracciando gli speciali connettori Tesla. Il Gruppo Volkswagen è così l'ultimo ad aggiungersi alla lista, probabilmente per non trovarsi in un enorme svantaggio competitivo.

Ma solo dal 2025

La cosa più interessante si legge però nel comunicato, che afferma: "Volkswagen, Porsche e Audi stanno esplorando soluzioni di adattamento per i veicoli esistenti per accedere alla rete dei Tesla Supercharger, a partire dal 2025".

A differenza quindi delle altre Case che hanno già adottato il Nacs, le auto elettriche del Gruppo tedesco non avranno accesso alle colonnine di Elon Musk già dal 2024. Rebecca Tinucci, senior director of Charging di Tesla, ha dichiarato:

"All'inizio di quest'anno, lo standard di ricarica nordamericano era solo un'idea. Oggi, con l'impegno del Gruppo VW, quasi tutti i principali Costruttori d'auto sono a bordo, riuniti in una visione condivisa per migliorare le esperienze di ricarica a tutti gli automobilisti in elettrico. Questo è solo l'inizio del nostro impegno a livello industriale per accelerare la transizione del mondo verso l'energia sostenibile".

Volkswagen ID.7, la prova

La Volkswagen ID.7 non verrà lanciata con porta Nacs

Tempo al tempo

Il passaggio dal CCS1 al Nacs avverrà ovviamente in maniera graduale. Non tutti i veicoli del Gruppo Volkswagen saranno infatti dotati di porte Nacs dal 2025; solo i nuovi modelli, mentre quelli esistenti continueranno invece a utilizzare il vecchio standard di ricarica fino a quando non saranno aggiornati.

InsideEVs US ha fra l'altro confermato che la ID.7 del 2025 verrà lanciata con una porta CCS1, probabilmente perché lo sviluppo della vettura era stato già completato prima dell'annuncio, o quasi.

Mancano altre informazioni, ma Volkswagen fa sapere che saranno rilasciate a ridosso dell'aggiornamento. Riguardo ai competitor, pare che Ford e General Motors potranno utilizzare i Supercharger da febbraio 2024.