Zeekr ha appena presentato una batteria al litio-ferro-fosfato a ricarica rapida. La batteria in questione è realizzata da una società del gruppo Geely, a cui il brand Zeekr appartiene, e vuole rivoluzionare il settore di questo tipo di accumulatori che stanno prendendo sempre più piede perché, pur avendo prestazioni inferiori rispetto a quelli agli ioni di litio NMC, costano meno e sono più facili da produrre.

Con questa nuova batteria LFP, Zeekr afferma di poter guadagnare in 15 minuti la bellezza di 500 km di autonomia grazie alla presenza di un’architettura a 800 Volt.

Un mattoncino d’oro

La batteria LFP dalla ricarica ultrafast è stata presentata durante lo Zeekr Power Day, evento che si tiene a fine anno per illustrare i progressi ottenuti e i piani del brand. Si chiama Golden Brick Battery (letteralmente mattone d’oro) e, a sentire quanto comunicato dalla Casa, sembra veramente un oggetto prezioso.

 

Non fosse altro che per il fatto che ha dimostrato di funzionare correttamente anche dopo essere stata messa per 8 ore a -45 gradi e addirittura per essere stata buttata tra fiamme a 1.000 gradi.

La Golden Brick, che arriverà sul mercato nel 2027 sulla Zeekr 007, ha anche un’altra caratteristica da primato: è la prima batteria LFP al mondo ad avere una percentuale di materiale attivo che supera l’80%.  

Anche Svolt si dà alle LFP a ricarica rapida

Nelle stesse ore in cui Zeekr presentava al mondo la sua Golden Brick, Svolt, società cinese di proprietà di Great Wall, annunciava durante il suo Battery Day organizzato a Huzhou di essere al lavoro su un prodotto equivalente chiamato Short Blade (c’è un’innegabile assonanza con la Blade Battery di BYD).

La batteria Short Blade di Svolt

La Short Blade di Svolt ha chimica LFP e architettura a 800 Volt e si può ricaricare anche a una velocità di 5C. Significa, in sostanza, che può guadagnare 350 km di autonomia in 10 minuti. La bella notizia? Arriverà sul mercato nel 2024.