Il debutto della Mini E si fa sempre più vicino e spuntano nuove ipotesi sul powertrain

Martedì 9 luglio 2019. Questa la data scelta da Mini per il lancio internazionale della prima Mini completamente elettrica. Di lei si sa ancora pochissimo. Anche il nome non è stato ufficialmente confermato, ma stando alle indiscrezioni fino ad ora trapelate potrebbe essere Cooper S E.

Quello che sappiamo

La prima Mini completamente elettrica rappresenta un momento cruciale nella storia del costruttore di origini inglesi. Come dicevamo, le informazioni riguardo il modello sono ancora poche. Ciò che sappiamo è che la batteria, la cui capacità è sconosciuta per il momento, assicurerà un'autonomia di circa 320 km. Il motore, invece, dovrebbe essere derivato da quello in uso sulla BMW i3S, accreditato di una potenza massima di 184 CV. La piattaforma sarà la UKL 1, modificata per ospitare motore elettrico e batterie. La produzione, invece, verrà avviata a novembre nello stabilimento inglese di Oxford.

Non su tutti i mercati

Nonostante il suo animo green, la prima Mini 100% elettrica dovrebbe conservare quello spirito sportivo che caratterizza tutte le altre varianti della Mini. I pre-ordini sono già aperti in alcuni paesi europei: Francia, Germania, Norvegia, Paesi Bassi e Svezia. Ancora nessuna informazione, invece, per quanto riguarda i prezzi.

'