Rumorosa, fragile, inefficiente: la strada a pannelli solari non funziona

Con l'avvento della mobilità elettrica si è pensato che le strade potessero diventare qualcosa di più che strisce d'asfalto su cui far spostare le auto. Tante e fantasiose sono state le soluzioni sperimentate: dalle carreggiate coperte da strisce in grado di generare energia da sfregamento a quelle coperte con pannelli solari.

Ecco, proprio in Normandia, nel 2016, un chilometro di strada è stato rivestita da particolari celle fotovoltaiche. Oggi, a distanza di tre anni dall'avvio della sperimentazione, il quotidiano Le Monde definisce il progetto un vero fiasco.

Rendimento insufficiente

Il problema maggiore è stato rappresentato dal fatto che la strada a pannelli solari ha generato la metà dell'energia che si pensava potesse generare. Stime parlavano di 790 kWh al giorno ma dopo un anno ci si è accorti che si era sparato davvero troppo alto. Non si è andati oltre i 409,7 kWh di media giornaliera: per un totale di 149,459 kWh (qui un articolo che spiega la differenza tra kW e kWh) in tutto il 2018

Diversi sono stati i fattori che hanno generato questo risultato: dalle foglie e altri oggetti caduti sulla strada al maltempo e i mezzi pesanti che hanno rovinato la superficie più di quanto i pensasse.  

Colas solar panel road

Un problema di deterioramento

Ad oggi quel chilometro di strada è talmente rovinato che non vale più la pena ripararlo. I pannelli si sono rotti o deformati al punto che quelli completamente guasti sono stati asportati ma non si è potuto sostituirli con altri nuovi, perché semplicemente non ci stavano più. 

Tanto rumore per poco

In ogni caso, verrebbe da dire, ha prodotto un po' di energia... Bene, non è esattamente così. Perché bisogna tenere anche dei costi sostenuti per produrre quell'ammontare di energia: per nulla convenienti è stata la conclusione. Come a dire: se fossero stati spesi altrove si sarebbe ottenuta molta più energia

Colas solar panel road

Un'altro inconveniente dalla strada solare francese è il comfort acustico. La strada è talmente rumorosa che le autorità hanno dovuto imporre un limite di velocità di 70 km/h.

Gli altri tentativi nel mondo

Il brutto è che in Idaho, negli Stati Uniti, è stato avviato un esperimento equivalente che ha dato risultati simili. La Solar Roadway americana contava 30 pannelli: di questi 25 si sono danneggiati in una settimana

Colas solar panel road

Diverso il caso della SolaRoad di Krommenie, nei Paesi Bassi. Si era stimato che producesse dai 50 ai 70 kWh all'anno per metro quadro. Alla fine i risultati hanno dato 73 kWh per metro quadro nella sua prima versione, del 2014, e 93 kWh per metro quadro nella seconda versione, migliorata, del 2016. Però, la SolaRoad è una pista ciclabile

A conti fatti, questa tecnologia ha ancora molte criticità da risolvere, ma è ancora in fase sperimentale: l'idea potrebbe non essere da buttare. Bisogna solo ancora lavorare per migliorarla. Per su come rendere la strada a pannelli solari più robusta e performante. 

Fotogallery: La strada a pannelli solari in Francia