L'edizione di lancio dell'elettica tedesca doveva essere realizzata in 30.000 unità, ma dopo Francoforte è andata in overbooking

La presentazione ufficiale al Salone di Francoforte (qui lo speciale Motor1) ha contribuito a far aumentare il numero di preordini per la Volkswagen ID.3 1ST, arrivati a quota 33.000. La ID.3 1ST, cioè first edition, è un modello dall’allestimento piuttosto curato e con alcuni segni distintivi, come il badge sul montante e una pedaliera esclusiva, pensato per celebrare l’entrata in commercio della vettura di importanza storica per la Casa tedesca.

L’andamento delle prenotazioni

I preordini per la Volkswagen ID.3 1ST sono aperti dall’8 maggio e hanno avuto un buon andamento, dimostrazione dell’interesse per la vettura. Dopo appena 24 ore già 10.000 persone avevano effettuato la prenotazione e versato l’acconto di 1.000 € (la cifra varia a seconda dei paesi e delle monete). In una settimana questo numero ha raggiunto quota 15.000, per poi rallentare con le 30.000 unità raggiunte dopo quattro mesi.

Volkswagen ID.3, la terza era è iniziata

Le vetture sono finite, ma non si sa mai

Volkswagen aveva comunicato fin dall’inizio che gli esemplari disponibili di ID.3 ST erano 30.000, ma il costruttore non intende scoraggiare gli ultimi arrivati nella lista delle prenotazioni, ormai 33.000, e comunica che in caso di rinuncia all’ordine dei primi in lista potranno subentrare quanti adesso non hanno diritto alla first edition. Quindi se avete fiducia e proprio non potete fare a meno della ID.3 ST potete ancora effettuare la prenotazione e sperare in qualche defezione.

'

A novembre in vendita

Possiamo trarre alcune prime conclusioni sull’accoglienza commerciale della ID.3: 33.000 ordini per una sola versione di un modello che entrerà in produzione da novembre 2019 e sarà consegnato a inizio 2020 è un dato confortante, per una vettura che è destinata a vendite di centinaia di migliaia di unità all’anno in futuro, per essere un successo commerciale.