Negli anni '90 Fiat era all'avanguardia dell'auto elettrica con tre modelli: Panda, Cinquecento e (poi) Seicento: vediamo come andavano

Era tra le auto più attese dell'oramai ex Salone di Ginevra 2020: la Fiat 500 elettrica vedrà comunque ufficialmente la luce nei prossimi giorni, ed entrerà a far parte della partita del mondo EV in un segmento, quello delle citycar a batteria, che si sta popolando sempre più.

In attesa del lancio ufficiale di quella che sarà una vettura iconica sul mercato italiano e non solo, vale la pena approfondire quello che è stato il mondo dell'elettrico legato alla casa del Lingotto. Già perché proprio Fiat fu promotrice di una via a zero emissioni nei primissimi anni Novanta posta sotto il nome di Elettra.

Progetto anni Novanta

Un cammino iniziato nel 1990 con la Panda Elettra, sviluppato con la Cinquecento due anni più tardi, e la Seicento nel 1998. Un progetto che si sviluppò sino al 2005, quando venne messo un punto.

Fu però un progetto in cui Fiat credette molto, tanto più che creò un vero e proprio reparto chiamato V.a.m.i.a (Veicoli A Minimo Impatto Ambientale), che riuscì a realizzare anche la prima ibrida Fiat, la Multipla Hybrid Power.

Fotogallery: Fiat Cinquecento e Panda Elettra

La Panda Elettra

La prima elettrica, la Fiat Panda Elettra, fu una declinazione della Panda 750 Fire. Venne presentata nel 1990 ed al posto del quattro cilindri, ecco un'unità elettrica da 14 kW alimentata da 12 batterie al piombo da 172 Ah ricaricabili in un tempo variabile tra le 8 e le 10 ore. Il loro posizionamento - divano posteriore e bagagliaio - rendeva la Panda Elettra una due posti.

Era dotata di frizione ed un cambio manuale a 4 rapporti, ma la sua peculiarità era quella di riuscire ad essere guidata in terza marcia per tutto il tempo una volta partiti. La sua velocità massima era di 70 km/h ed aveva un'autonomia di 100 chilometri.

PANDA ELETTRA  
Lunghezza  341 cm
Larghezza  149 cm
Altezza  138 cm
Peso 1220 kg
Posti 2
Tipo Motore elettrico 
Potenza 14 kW
Coppia  35 Nm
Tipo Batteria 12 batterie al piombo
Capacità 172 Ah

La Cinquecento Elettra e la Panda Elettra 2

Due anni dopo, ecco arrivare la sua evoluzione, la Panda Elettra 2. La potenza del motore arriva a 17,7 kW, mentre il pacco batterie venne sostituito da elementi al nickel ed al cadmio. Anche esteticamente e funzionalmente venne ri-sviluppata con la mascherina frontale dalla quale si accedeva alla spina di ricarica. Tra l'altro, la Panda Elettra 2 adottava anche un computer di bordo capace di mostrare la percentuale di carica residua, la corrente assorbita, la capacità rimanente.

PANDA ELETTRA 2  
Lunghezza  341 cm
Larghezza  149 cm
Altezza  138 cm
Peso 1220 kg
Posti 2
Tipo Motore elettrico 
Potenza 17,7 kW
Coppia  65 Nm
Tipo Batteria 12 batterie al nickel e cadmio
Capacità n.d 

E' dello stesso anno la nascita della Cinquecento Elettra che, ironia della sorte odierna, debutta al Salone di Ginevra insieme proprio alla Panda Elettra 2, e viene prodotta in circa un centinaio di esemplari. Rispetto alla consorella, la Cinquecento Elettra è dotata di un motore elettrico da 9,2 kW ed aveva comunque un cambio manuale a 5 rapporti.

Era in grado di raggiungere una velocità massima di 80 km/h ed aveva un'autonomia di circa 70 chilometri con un pacco batterie composto da 12 celle AGM al piombo poste sul bagagliaio e sul vano motore anteriore. In una seconda fase, la Cinquecento Elettra ricevette anche gli accumulatori al nickel-cadmio, capaci di portare la velocità massima a 85 km/h, ed aumentando la capacità totale a 100 km di autonomia. La ricarica completa si raggiungeva in 8 ore sotto la presa elettrica.

FIAT CINQUECENTO ELETTRA  
Lunghezza  323 cm
Larghezza  149 cm
Altezza  144 cm
Peso 1180 kg
Posti 2
Tipo Motore elettrico 
Potenza 9,2 kW
Coppia  35 Nm
Tipo Batteria 12 batterie al piombo
Capacità n.d

La Seicento Elettra

Nel 1998, ecco l'evoluzione della Cinquecento, la Fiat Seicento Elettra, nata in contemporanea alla versione endotermica. Il powertrain è decisamente evoluto con una trazione posteriore asincrono trifase a corrente alternata da 15 a 30 kW e 120 Nm di valore di coppia. La velocità massima raggiunge dunque i 100 km/h con uno 0-50 km/h in 8 secondi. Inoltre, viene introdotta una più evoluta versione di quello che sarà poi un giorno chiamato come l'e-padal, il sistema di rigenerazione elettrica in fase di rilascio dell'acceleratore, con il propulsore che si comporta dunque come un generatore.

FIAT SEICENTO ELETTRA  
Lunghezza  332 cm
Larghezza  153 cm
Altezza  144 cm
Peso 1275 kg
Posti 4
Tipo Motore elettrico 
Potenza 15-30 kW
Coppia  120 Nm
Tipo Batteria 12 batterie al piombo
Capacità n.d

In attesa della 500 elettrica

Un progetto che chiuse i propri battenti nel 2005. A distanza di tre lustri quindi, ecco il ritorno di quella che sarà una pura elettrica, la Fiat 500e. Un progetto evidentemente più maturo, ancor più convinto, figlio di un cammino elettrico che per il mondo dell'automotive è oramai irreversibile.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica, tutto quello che sappiamo di lei aspettando il 2020