L'azienda punta dritta a quota 30.000 punti di ricarica e procede al ritmo di 200 installazioni al mese

Non senza qualche criticità, ma il processo di "elettrificazione" dell'Italia prosegue senza sosta. In attesa di osservare i frutti della legge Semplificazioni, conferme importanti sul fronte infrastrutturale arrivano da Be Charge, che non arretra di un millimetro sui suoi piani.

Dal Fuorisalone di Milano, infatti, l'azienda ha ribadito l'obiettivo di arrivare entro il 2025 ad avere 30.000 punti di ricarica alimentati da energia 100% green. Un ampliamento della rete reso possibile grazie ad un investimento di 100 milioni di euro che sono stati raccolti fino ad oggi e che dovrebbero arrivare a 150 entro cinque anni.

Fare rete, per la rete

“Ad oggi – ha detto l’amministratore delegato Paolo Martini – ci sono 2.500 punti di ricarica e di questi 1.700 sono già in funzione. Altri 2.500 sono in costruzione e più di 5.000 sono previsti dal nostro piano di espansione”.

Owner of Nissan Leaf electric car plugging in the charger in Coventry UK

La rete Be Charge, insomma, cresce al ritmo di 200 colonnine al mese, un passo che permetterà all’azienda di centrare i traguardi prefissati. E per raggiungere questi obiettivi saranno importanti anche le partnership con realtà locali come Cva (in Valle d’Aosta) o Ascotrade (in Veneto), con società di gestione di flotte aziendali come E-Vai (in Lombardia) e Comuni (a Parma e Piacenza).

Procedure più snelle

Nel suo intervento, Martini ha voluto porre l’accento sull'importanza di semplificare l’iter burocratico necessario per l’installazione di nuove colonnine. L’ad di Be Charge ha potuto osservare quindi che “il decreto Semplificazioni dovrebbe agevolare enormemente la realizzazione del piano di sviluppo, riducendo vincoli e restrizioni”.

Questi alcuni numeri del piano di Be Charge:

  • Roma: oltre 300 punti di ricarica
  • Milano: oltre 300 punti di ricarica
  • Torino: oltre 300 punti di ricarica
  • Napoli: oltre 200 punti di ricarica
  • Bologna: oltre 100 punti di ricarica
  • Biella (e provincia): oltre 100 punti di ricarica
  • Rimini: 100 punti di ricarica
  • Treviso: circa 100 punti di ricarica
  • Parma: 50 punti di ricarica
  • Cesenatico: 20 punti di ricarica