Da oggi trovare un punto di ricarica per la propria elettrica sarà più facile: sull'app mappate 5.000 stazioni pubbliche

Herbert Diess, boss di Volkswagen, lo ha ricordato in un recente intervento: la grande sfida che il gruppo tedesco deve affrontare è quella di trasformarsi da costruttori di auto ad azienda digitale. Proprio in questo processo di evoluzione, nel giorno dell’esordio ufficiale della ID.3 sul mercato, si inserisce la neonata partnership con Waze, app di navigazione che conta 140 milioni di utenti nel mondo.

Una mossa fondamentale per la diffusione della eMobility: perché proprio grazie agli strumenti che aiutano a superare la paura di restare a secco di energia, a programmare in sicurezza i viaggi lunghi o a gestire comodamente da casa le operazioni di ricarica, che sempre più automobilisti si convincono che i tempi siano maturi per passare alle zero emissioni.

L’app dialoga con la ID.3

Da oggi, infatti, usando Waze, si potrà tenere costantemente sott’occhio la presenza di colonnine e il loro stato su tutto il territorio italiano. Waze è stata aggiornata per rendere ancor più visibili i punti di ricarica, che sono stati mappati con un preciso lavoro di geolocalizzazione. In 3 mesi sono state individuate 5.000 colonnine, che possono essere visualizzate richiamandole attraverso lo strumento di ricerca POI.

Fotogallery: Volkswagen e Waze insieme per la ricarica facile

Grazie all'accordo con Volkswagen, inoltre, andando nelle impostazioni, i possessori di una ID.3 potranno selezionare il loro specifico modello attraverso la funzione “Cambia auto” e potranno avere logo e messaggi dedicati.

Porte aperte digitale

Intanto, proprio per il lancio della ID.3, Volkswagen ha organizzato un interessante porte aperte digitale. In diretta streaming sul proprio sito e sui propri canali social ha illustrato le caratteristiche salienti di una vettura chiave nella transizione energetica del marchio. Ha il compito, oltretutto, di aprire la strada all'imminente ID.4, prima vera world car a zero emissioni targata Wolfsburg.

Durante l’evento sono intervenuti anche Giovanni Tauro, direttore marketing, e Andrea Calcagni, direttore vendite, che hanno posto l’accento su prestazioni, abitabilità e dati tecnici della prima elettrica di nuova generazione marchiata VW.

Fotogallery: Volkswagen ID.3

Si parte da 38.900 euro

Tra un clip di approfondimento sull’anima green della vettura, che è anche la prima Volkswagen ad essere certificata come carbon neutral, e un’intervista ad un felice proprietario di ID.3, che avendo partecipato alla campagna di preordini è già in possesso della sua 1st Edition, si è anche ricordato il listino per il nostro mercato, che parte con un la versione Life con batteria da 58 kWh ad un prezzo di 38.900 euro.

In futuro la gamma si allargherà anche con versioni con batteria più piccola, ma per adesso, a parte un allestimento Tour con batteria da 77 kWh, l’offerta ruota intorno al taglio medio. Eccola nel dettaglio:

  • ID.3 Life 58 kWh: 38.900 euro
  • ID.3 Business 58 kWh: 42.900 euro
  • ID.3 Style 58 kWh: 42.900 euro
  • ID.3 Family 58 kWh: 43.900 euro
  • ID.3 Tech 58 kWh: 45.900 euro
  • ID.3 Max 58 kWh: 48.200 euro
  • ID.3 Tour 77 kWh: 48.900 euro