Eccola, la Volkswagen ID.4. La prima world car a zero emissioni per la Casa tedesca, visto che a differenza della ID.3, destinata al solo mercato europeo, sarà venduta, oltre che da noi anche in Cina e USA. I preordini in Italia apriranno nell'ultimo trimestre del 2020.

SUV di medie dimensioni, la ID.4 sarà prodotta in cinque stabilimenti sparsi in tre Continenti e punta ad affermarsi come modello chiave nell’offerta elettrica di Volkswagen. La Casa infatti prevede di entrare a regime con 1,5 milioni di elettriche all’anno: di queste, un terzo saranno proprio ID.4. Ma vediamolo meglio questo SUV così importante per il futuro dell'elettrico.

La MEB a forma di SUV

L’auto, cugina della Skoda Enyaq con cui condivide l'ormai celebre piattaforma MEB, arriverà sul mercato nel 2021 e andrà a giocarsela con tante agguerrite concorrenti, a partire dalla Tesla Model Y. E vuole farlo con tanti contenuti tecnici e una linea molto personale.

Fotogallery: Volkswagen ID.4

Esteticamente sono diversi i punti in comune con la ID.3, dal disegno del frontale, con mascherina minimal e fari affusolati, a una linea della fiancata qui ancor più sinuosa, che termina con un montante D con finitura cromata. Dentro ha abitacolo simile, oltretutto realizzato (nel pieno rispetto dell’anima green del progetto) con rivestimenti quasi esclusivamente animal free. La ID.4, che è lunga 4,62 metri, ha un bagagliaio di 543 litri.

L’assistente vocale “Hello ID”

Rispetto alla ID.3, la ID.4 punta a piazzarsi un gradino più in alto e per questo offre contenuti di livello superiore: dai fari LED che in opzione possono essere sostituiti con proiettori Matrix LED fuori, all’illuminazione interna molto ricercata, con animazioni personalizzabili per quando si accende o si spegne l’auto. Chicche che strizzano l'occhio agli automobilisti più "tech".

Fotogallery: Volkswagen ID.4: le foto degli interni

In generale, include di serie su tutta la gamma contenuti che su un modello termico equivalente si trovano compresi nel prezzo soltanto a partire dagli allestimenti intermedi.

C’è anche il sistema di infotainment con assistente vocale che risponde al comando “Hello ID” e che permette di dialogare con l’auto in modo naturale e di gestire a voce numerosi parametri: dalla destinazione da impostare sul navigatore alla temperatura interna.

La 1st Edition si fa in due

Al lancio la Volkswagen ID.4 sarà offerta in una versione “First Edition” che in Italia sarà offerta in due varianti: 1st e 1st Max che differiscono per la dotazione di serie. Saranno prodotte in 27.000 esemplari ciascuna e saranno offerte in preordine prima che la produzione del modello entri a regime con una gamma più articolata, sia a livello di allestimento sia a livello di meccanica, di cui parliamo nel dettaglio poco più avanti. Intanto, ecco la dotazione di serie.

La ID.4 1st offre:

  • cerchi da 20”
  • vetri posteriori e lunotto oscurati
  • illuminazione interna a 30 colori
  • retrocamera
  • climatizzatore automatico bizona
  • infotainment con display centrale da 10”
  • navigatore satellitare Discover Pro
  • 4 prese USB
  • cruise control adattivo con gestione della marcia in colonna
  • frenata d’emergenza
  • mantenimento della corsia

Sulla ID.4 1st Max, in aggiunta, si trovano:

  • cerchi da 21”
  • tetto panoramico
  • fari Full LED anteriori e LED 3D posteriori
  • sospensioni regolabili
  • portellone ad azionamento elettrico
  • sedili con regolazioni elettriche
  • climatizzatore a tre zone
  • infotainment con display centrale da 12”
  • Head-up Display con realtà aumentata
  • Travel Assist
  • Side Assist
  • Emergency Assist
2021 Volkswagen ID.4 Cutaway tecnico

Batteria e architettura

Meccanica, dicevamo. La ID.4 First Edition sarà disponibile soltanto con il taglio di batteria più generoso disponibile oggi sulla piattaforma MEB. Si tratta di quello da 77 kWh composto da 288 celle divise in 12 moduli che la Casa garantisce per 160.000 km o 8 anni, nel senso che entro queste percorrenze o entro questo limite di tempo avrà efficienza pari o superiore al 70%.

La ID.4 First Edition è equipaggiata con un solo motore elettrico, ha trazione posteriore e può contare su una potenza massima di 204 CV e 310 Nm. Più avanti, sempre nel 2021, con lo stesso taglio di batteria arriverà una ID.4 spinta da due motori elettrici, dotata di trazione integrale e di 300 CV di potenza.

2021 Volkswagen ID.4 Posizione del quarto anteriore esterno

Autonomia e prezzi (tedeschi)

Volkswagen dichiara che la ID.4 First Edition è in grado di raggiungere i 160 km/h, scattando da 0 a 100 in 8”5, e di percorrere 520 km con una sola ricarica, che tra l’altro, presso una colonnina rapida può arrivare ad una potenza di 125 kW (le batterie più piccole si fermeranno su valori più bassi): quanto basta per passare dal 5% all’80% in 38 minuti. Dalla rete domestica l'auto è in gradi di ricaricarsi fino a 11 kW.

Per quanto riguarda il mercato italiano i prezzi non sono ancora stati svelati. Ma Volkswagen ha già diramato il listino tedesco delle edizioni di lancio. La 1st avrà un costo di 49.950 euro, mentre la 1st Max arriva a 59.950 euro.