Anche Zeekr, brand premium di proprietà di Geely, vuole esordire a Wall Street. A quanto pare avrebbe presentato in via confidenziale un’offerta pubblica iniziale negli Stati Uniti con l’obiettivo di raccogliere un miliardo di dollari.

L’indiscrezione arriva dalla Reuters, che cita tre fonti direttamente coinvolte nella questione. Zeekr, a quanto pare, starebbe anche puntando a ricevere una valutazione complessiva di 10 miliardi di dollari. Lo fa a fronte del fatto che lo scorso anno, dopo aver terminato un primo round di finanziamento, era stata valutata 9 miliardi di dollari.

Tra USA ed Europa

Zeekr non ha ambizioni solo negli Stati Uniti. Il brand, oltre a guardare con interesse alla Borsa di New York, lavora anche per il proprio debutto in Europa. Stavolta non tanto sui mercati finanziari ma su quelli… veri. Nel senso che nel 2023 introdurrà in vendita nel Vecchio Continente la 001, crossover che andrà a dare fastidio ad altri modelli elettrici prodotti da Case come Tesla e NIO.

Con l’arrivo di Zeekr in Europa la strategia di Geely si fa sempre più complessa e articolata. Il gruppo cinese possiede numerosi marchi che producono auto elettriche. Di questi, ben tre sono di fascia alta. Una priorità del costruttore cinese sarà quella di trovare per ciascuno il proprio spazio. Senza che brand come Volvo, Polestar, Lotus e ora anche Zeekr finiscano per pestarsi i piedi a vicenda.

Polestar 2, 3, 4 e 5: immagine ufficiale del 15 giugno 2022

Polestar 2, 3, 4 e 5: come cresce la gamma del brand scandinavo

Gli USA aprono all’Oriente

Tornando alla IPO americana di Zeekr, questa è stata annunciata a pochi giorni da quella della vietnamita VinFast. Il brand cinese non ha perso tempo, sfruttando la parziale apertura degli USA alla Cina susseguente agli accordi dello scorso agosto che hanno ridotto di molto il rischio di delisting di oltre 200 società con sede all’ombra della Muraglia Cinese ma quotate anche a New York.

Zeekr vorrebbe dare il via alla IPO il primo trimestre del 2023, ma date e tempi non sono ancora stati resi noti. Secondo persone informate dei fatti, però, la scelta di Wall Street – inizialmente sarebbe stata presa in considerazione anche la Borsa di Hong Kong – è stata fatta pensando che fosse quella la piazza con il più alto potenziale di raccolta e che rappresentasse la mossa giusta da fare per avere maggiore visibilità sul mercato americano, con ripercussioni positive anche sulle vendite.

Questo è il Lynk & CO... Ooops! Lo Zeekr 001

La Zeekr 001 al momento del lancio. Inizialmente si pensava fosse un modello Lynk & CO

Un marchio giovane

Zeekr, brand nato nel 2021, nei primi 9 mesi del 2022 ha venduto circa 60.000 esemplari della 001 in Cina. Non tanti, confrontati con i 285.900 della Tesla Model Y, che però ha anche un prezzo leggermente inferiore. Si parla di 288.000 yuan contro 299.000, che al cambio si traducono rispettivamente in 39.100 e 40.600 euro.

La Zeekr 001, dal punto di vista meccanico, nasce sulla stessa piattaforma della Volvo XC40, è dotata di 2 motori elettrici che erogano una potenza di 544 CV e una coppia di 700 Nm e, secondo gli standard cinesi del ciclo CLTC, garantisce fino a 732 km di autonomia.

Fotogallery: La Zeekr 001 entra in produzione