Quando Tesla ha presentato la nuova Model 3 ha parlato solo di due dei classici tre allestimenti che si trovano di solito a listino. C'erano le versioni RWD e Long Range, quest'ultima con trazione integrale e batteria maggiorata. Mancava (e manca tuttora) all'appello la più potente Performance.

Riguardo a questa si sono verificati anche episodi curiosi. Alcuni clienti australiani che proprio una Model 3 Performance avevano ordinato si sono visti cancellare il loro acquisto a seguito dell'arrivo a listino del model year 2024. 

La mossa, comprensibilmente, ha spinto alcuni a pensare che Tesla una Model 3 Performance non abbia più nessuna intenzione di farla. Ma ora ci sono ulteriori sviluppi che fanno pensare il contrario.

La nuova Model 3 Performance si farà

L'RWD, autorità olandese che si occupa di omologazioni e immatricolazioni di nuovi veicoli, infatti, avrebbe rilasciato un certificato di circolazione proprio per una Tesla Model 3 Performance nuova.

Il documento emesso a luglio e pubblicato di recente sul forum TFF (la notizia è stata ripresa anche da Teslarati) dimostra non solo che una nuova Model 3 Performance è in arrivo, ma anche che sarà accompagnata da alcuni interessanti aggiornamenti del gruppo propulsore.

 

In particolare, il VIN (numero di identificazione del veicolo) presenta la lettera "T" in ottava posizione. Quella lettera in quella posizione di solito indica il tipo di motore adottato. Poiché la Model 3 Performance uscente riporta in quella posizione la lettera "L", si pensa che la nuova possa avere un'unità propulsiva diversa.

C'è di più: Tesla ha utilizzato la designazione "T" sui numeri di telaio delle Model S Plaid e Model X Plaid europee, che presentano il famoso powertrain con tre motori. Significa che anche la Model 3 Performance avrà lo stesso schema? Non proprio.

Sarà ancora Performance o sarà Plaid?

Una Model 3 Performance con tre motori supererebbe in prestazioni la Model S Plaid, e il ceo di Tesla Elon Musk ha categoricamente scartato questa possibilità in un'intervista rilasciata all'inizio di quest'anno.

La "T" nel VIN potrebbe indicare che la nuova Model 3 Performance monterà uno dei motori posteriori della Plaid. Questi sì. Per ora si tratta solo di un'ipotesi e sarà interessante vedere come (e se) Tesla migliorerà le prestazioni rispetto alla Model 3 Performance che, ricordiamo, scatta da 0 a 100 in 3"1 e tocca una velocità massima di 260 km/h