Il prezzo medio delle auto elettriche quest'anno è sceso del 20%. Lo dice uno studio americano, da cui emerge che per comprare un'auto elettrica negli Stati Uniti si spende molto meno di un anno fa: la soglia è a 48.500 euro. Ancora molto per la maggior parte degli automobilisti e in Italia per comprare un'auto elettrica ci vogliono almeno 30mila euro (di seguito trovate la lista delle auto più abbordabili oggi).

Quando ci si avvicinerà al prezzo delle auto a benzina o diesel?

Una risposa a quest'ultima domanda ce l'ha data Nissan in occasione della conferenza stampa per i 90 anni celebrati a Roma alla Festa del Cinema. Secondo la casa giapponese, da anni impegnata in un processo di sviluppo e trasformazione finalizzato a rendere i propri prodotti elettrificati sempre più competitivi, l'anno di svolta sarà il 2030 quando ci sarà una parità di costo EV-ICE.

Prima bisogna investire

Per accompagnare gli automobilisti verso un futuro di mobilità a zero emissioni, Nissan porta avanti da anni un piano che prevede un investimento di 16 miliardi di euro a livello globale entro il 2030 e la realizzazione di importanti progetti che bisogna ricordare. Parliamo di Ambition 2030, che supporta la volontà dell’azienda di raggiungere la neutralità dal carbonio in tutto il ciclo di vita dei suoi prodotti entro l’anno fiscale 2050.

Partiamo da qui perché tra gli obiettivi c'è anche quello di avere una gamma esclusivamente elettrica in Europa entro il 2030. Per questo ogni novità, a partire da oggi con la Ariya, sarà 100% elettrica (anche la Micra lo sarà).

Nuova Nissan Micra, il render di Motor1.com

Nuova Nissan Micra, il render di Motor1.com

E il prezzo? Proprio di recente Nissan ha ritoccato verso il basso il listino dell’Ariya, che ora parte da 42.600 euro. Tuttavia, per arrivare ad avere auto elettriche che costano come quelle ICE bisognerà attraversare i seguenti step.

Le fasi per arrivare alla parità di costo EV-ICE

Il Presidente e amministratore delegato di Nissan Italia, Marco Toro, durante la conferenza a Roma ha mostrato una slide in cui si legge molto chiaramente quali sono, secondo la casa giapponese, le fasi per arrivare alla parità di costo EV-ICE nel 2030.

Innanzitutto, entro il 2026 i costi di sviluppo e produzione di motori 100% elettrici e e-POWER si ridurranno del 30% rispetto al 2019 e il costo dei modelli Nissan e-Power sarà pari al costo dei modelli con motore termico. I principali vantaggi offerti del nuovo approccio X-in-1, dice Nissan, sono due: sulla stessa linea di produzione si realizzeranno motori 100% elettrici e e-Power, attingendo agli stessi elementi costruttivi; e poi va considerata la riduzione dell’uso di terre rare all’1% del peso.

Nissan alla Festa del Cinema di Roma

Il Presidente e amministratore delegato di Nissan Italia, Marco Toro

Un ruolo decisivo in questo percorso sarà giocato, poi, dalle batterie allo stato solido, una soluzione che come sappiamo sarà adottata da molte case auto (sebbene ci sia qualcuno, pensiamo a Renault, che continua a credere fermamente nelle batterie al litio).

Le batterie allo stato solido stanno convincendo sempre più costruttori perché costano meno della metà delle attuali, si ricaricano in un terzo del tempo, sono più compatte e realizzate con una minore quantità di materie prime, tra cui elementi molto costosi del litio e del cobalto.

Nel 2024 Nissan lancerà un impianto di produzione pilota in Giappone e le prime auto con questa tecnologia sono previste per il 2028, mentre nel 2030 tutti gli EV Nissan avranno batterie allo stato solido. In questo modo, già tra circa cinque anni la loro adozione abbatterà del 65% i costi di produzione.

Sempre attorno al 2028/2030 la parità di costo EV-ICE sarà possibile anche grazie alla creazione presso lo stabilimento di Sunderland, nel Regno Unito, di EV 36Zero, ovvero del primo ecosistema di produzione di veicoli elettrici al mondo che prevede lo sviluppo e la produzione di veicoli elettrici insieme ad una Gigafactory da 35GW (entro il 2030); una “microgrid” di energia rinnovabile per la produzione sostenibile di vetture elettriche e un sistema di stoccaggio dell’energia con batterie Nissan EV di seconda vita.

Fotogallery: Nissan alla Festa del Cinema di Roma