Negli Sati Uniti, secondo il Cybertruck Owner's Club, quasi il 25% degli acquirenti del Cybertruck Tesla sta optando per il pacco batterie opzionale con cui si estende l'autonomia del pick-up di 120 miglia (193,1 km). E' un pacco batterie aggiuntivo che occupa spazio nel vano posteriore, riducendo il carico utile, e che costa circa 16.000 dollari (14.890 euro circa al cambio attuale).

Bisogna notare però che, sebbene questi dati siano abbastanza accurati, includono solo coloro che si sono iscritti al sito. Quindi è possibile che siano inferiori alle cifre reali. Ma in America ci tengono a sottolineare che "non è tutto oro quel che luccica".

I lati negativi

Il pacco batteria ad autonomia estesa aggiunge sì circa 120 miglia di autonomia, ma gli svantaggi sono molti. Per cominciare, come anticipato, riduce notevolmente le dimensioni del vano di carico posteriore e deve essere installato da Tesla, quindi non è qualcosa che si può inserire e disinserire in autonomia.

Per esempio, se si ha bisogno di più spazio perché magari si deve fare un trasloco o qualcosa di simile, prima occorre passare in uno store Tesla e rimuovere il range extender, però in alcune zone degli Stati Uniti lo store potrebbe essere a centinaia di chilometri di distanza rispetto casa.

L'altro inconveniente è che, dato che il range extender pesa circa 600 libbre (272,15 kg), il carico utile del pick-up si riduce da 2.500 libbre (1.133,98 kg) a un comunque accettabile 1.900 libbre (861,82 kg), più di un Rivian R1T (1.764 libbre, 800,13 kg), ma meno di un Ford F-150 Lightning (2.235 libbre, 1.013,77 kg).

Naturalmente, il range extender diminuisce un po' le prestazioni del veicolo e l'efficienza. Ma forse il suo più grande svantaggio è il prezzo stimato di 16.000 dollari (14.890 euro circa al cambio attuale), che per esempio negli USA equivale al costo di una Chevy Bolt usata.

Tesla Cybertruck

Un dettaglio del Tesla Cybertruck

Le promesse di Tesla

Tesla ha annunciato negli USA che il Cybertruck AWD e il Cyberbeast top-trim con trimotore AWD avranno opzioni di estensione dell'autonomia che aumenteranno l'autonomia rispettivamente da 340 miglia (547,17 km) a 470 miglia (756,39 km) e da 320 miglia (514,99 km) a 440 miglia (708,11 km).

E come abbiamo sottolineato in un precedente post:

Il range extender dovrebbe aggiungere circa 130 miglia di autonomia supplementare alle 340 miglia dichiarate del Cybertruck, il che significa che avrà bisogno di circa 47 kWh di memoria utilizzabile. Si tratta di circa 575 celle da 4680, ovvero 450 chili di sole batterie. L'unità avrà anche un peso aggiuntivo per la costruzione del pacco e altri componenti incorporati.

Va anche detto che Elon Musk afferma che una versione futura del range extender sarà in grado di portare l'autonomia del Cybertruck oltre 500 miglia (804,67 km). Quindi forse vale la pena aspettare quella versione.

Fotogallery: Tesla Cybertruck