Il romanzo Aptera si arricchisce di un nuovo, interessante capitolo. È quello che sta portando il famoso triciclo elettrico dotato di pannelli fotovoltaici verso l’avvio della produzione.

La startup americana, che ha presentato l’omonimo veicolo nell’ormai lontano 2019, ha infatti terminato un round di finanziamento per quasi 34 milioni di dollari (31,7 milioni di euro) e utilizzerà questa somma di denaro per mettere a punto le linee che daranno vita ai primi 2.000 esemplari della “Launch Edition”.

Quindi, dopo anni non facili, in cui al fioccare di preordini e prenotazioni si è dovuto affrontare anche una serie di grosse difficoltà economiche che hanno messo a rischio l’esistenza stessa dell’azienda, Aptera sembra poter tirare un sospiro di sollievo.

Produzione tutta italiana

L’avvio della produzione vera e propria è lontane ancora qualche mese, ma la startup californiana ha pubblicato su X un video in cui mostra come si svolgerà tutto il processo, di cui tra l’altro è stata incaricata un’azienda italiana: la CPC Group di Modena.

 

Nella nostra Motor Valley, dunque, le prime 2.000 Aptera diventeranno realtà. Si tratta - come già detto anche in passato - delle versioni “Launch Edition”, quelle per le quali altrettanti clienti, per garantirsi la possibilità di entrare in possesso di un esemplare in serie speciale, hanno già sborsato 10.000 dollari (9.320 euro al cambio attuale).

Come sarà realizzata

Nel video si può vedere come alla scocca principale in fibra di carbonio saranno fissati altri 6 componenti ausiliari che formano l’intero telaio. A seguire, il triciclo elettrico verrà dotato di porte, pannelli carrozzeria e passaruota.

Test su pista Aptera Beta

Test su pista per alcuni prototipi Aptera

Infine, il veicolo sarà equipaggiato con i pannelli fotovoltaici su tetto, cofano anteriore e portellone posteriore. A dire di Aptera stessa, possono regalare fino a 40 miglia (64 km) di autonomia extra al giorno. Un valore notevole, legato anche al fatto che questo strano mezzo a zero emissioni ha un peso ridotto (820 kg) e un coefficiente aerodinamico da primato, con un Cx di soli 0,13.

Fotogallery: Aptera Launch Edition