Se siete residenti negli Stati Uniti e state per ordinare il vostro Tesla Cybertruck, forse vi conviene aspettare un attimo prima di formalizzare l’acquisto. La Casa americana ha infatti aggiunto nuove opzioni wrapping al catalogo delle verniciature. Ma c’è un piccolo dettaglio.

Se questi nuovi colori vi piacciono così tanto, per applicare il wrapping sulla carrozzeria dovrete necessariamente recarvi in quattro service Tesla in California, gli unici “autorizzati” in tutti gli Stati Uniti.

Dal rosa al blu

I nuovi wrapping sono nelle tinte Slip Grey, Satin Rose Gold e Satin Abyss Blue, con le prime due proposte a 6.000 dollari (5.500 euro) e l’ultima a 6.500 dollari (6.000 euro). Ricordiamo che il Cybertruck si può ordinare anche nelle colorazioni Stealth Black e Satin Ceramic, anch’esse wrappate e vendute a 6.000 dollari.

 

Secondo quanto descritto da Tesla, la pellicola applicata sul pick-up elettrico può proteggere la carrozzeria dai graffi ed è “meno impattante a livello ambientale rispetto ai comuni wrapping in vinile”.

I precedenti con Model 3 e Model Y

A quanto pare, Tesla sembra averci preso gusto con questa tipologia di verniciature, che hanno fatto il loro esordio nel 2023 su Model 3 e Model Y, con prezzi intorno ai 7.500 e 8.000 dollari (circa 6.800-7.200 euro).

A catalogo ci sono nove tipi di rivestimento adesivo: due sono trasparenti (lucido od opaco) e sette cambiano proprio il colore. Si può scegliere tra: Satin Stealth Black (nero); Satin Ceramic White (bianco); Satin Rose Gold (oro rosa); Slip Grey (grigio); Glacier Blue (azzurro); Forest Green (verde); Crimson Red (rosso).

Sottolineiamo che queste opzioni non sono al momento disponibili in Europa, così come tutto il Cybertruck. Vedremo in futuro, quindi, se Tesla avrà novità anche per i nostri mercati.

Fotogallery: Tesla Cybertruck