ZTL libera, parcheggio gratuito, esenzione del bollo: ecco tutto quello che è concesso a chi guida un'auto ibrida o a zero emissioni nel capoluogo campano

Dopo Roma e Milano, il nostro viaggio attraverso le città italiane continua a Napoli, per scoprire i vantaggi e le agevolazioni previste per chi acquista un’auto elettrica o ibrida nella città partenopea.

Zona a Traffico Limitato (ZTL)

Il sistema di ZTL del capoluogo campano è esteso ed articolato in ben sei zone distinte: Centro Antico, Tarsia-Pignasecca-Dante, Chiaia, Marechiaro, Morelli-Filangieri-Mille, Belledonne-Martiri-Poerio. Le limitazioni sono attive in giorni e orari molto diversi tra loro (per maggiori informazioni consultare questa sezione del sito del comune).

Auto elettriche a Napoli, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Il Comune di Napoli ha però recentemente rinnovato, con una delibera di questo maggio, le agevolazioni per chi possiede vetture elettriche o ibride. In particolare, i possessori di un’auto a zero emissioni possono richiedere il contrassegno per la circolazione all’interno delle ZTL a titolo gratuito. Il permesso, che ha validità annuale, deve essere richiesto all’ANM (Azienda Napoletana Mobilità), che lo rilascia al costo di 10 euro. Le auto ibride invece possono usufruire di questa agevolazione solo se il proprietario risiede a Napoli o provincia.

Auto elettriche a Napoli, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Parcheggi e strisce blu

La stessa delibera di maggio 2019 che regola l’accesso alla Zona a Traffico Limitato, istituisce degli ulteriori incentivi per chi decida di acquistare un veicolo a impatto zero. Infatti le auto elettriche sono libere di parcheggiare in tutti gli spazi blu presenti sul territorio cittadino (ad esclusione delle zone di sosta a rotazione, dei parcheggi in struttura e dei car-valet). Per poter sostare gratuitamente nei parcheggi a pagamento il proprietario deve richiedere all’ANM il rilascio di un contrassegno da applicare alla propria vettura, che viene rilasciato con validità annuale al costo di 10 euro.

Per le vetture ibride immatricolate nella Provincia di Napoli ci sono invece due opzioni. La prima è acquistare un abbonamento annuale scontato, con prezzi variabili secondo l’Isee del proprietario (per maggiori informazioni si rimanda alla delibera allegata in fondo all’articolo). Per chi invece non volesse acquistare lo specifico abbonamento, è prevista comunque una riduzione del 50% su tutte le tariffe orarie e forfettarie degli stalli blu: per la sosta a prezzo ridotto è però necessario il pagamento tramite l’app Tap&Park.

Auto elettriche a Napoli, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Bollo auto

Per quanto riguarda il bollo, anche la Regione Campania prevede delle esenzioni per i veicoli con alimentazione elettrica o ibrida. Le vetture 100% elettriche sono esentate dal pagamento della tassa auto per i cinque anni successivi alla data di prima immatricolazione. Allo scadere di questo periodo, la tariffa annuale prevista per le autovetture elettriche è pari a un quarto di quella dovuta per i veicoli della stessa categoria ma con motore a combustione (mentre i motocicli e i ciclomotori anche se elettrici devono pagare la tassa per intero dopo i primi cinque anni).

I proprietari di auto ibride sono invece esentati dal pagamento del bollo per le prime tre annualità, a decorrere delle quali è invece previsto il pagamento della tassa auto a tariffa piena.

Altre agevolazioni

Per avere ulteriori informazioni circa i permessi per la ZTL e per la sosta negli stalli a pagamento, si può contattare l’ANM al numero verde 800 639525 o via e-mail permessitemporanei.ztl@comune.napoli.it. Per altre informazioni riguardo al pagamento della tassa auto si può contattare il servizio ACI Campania al numero 081 0070860 (dal lunedì al venerdì, ore 9.00-13.00 e 14.00-18.00) o via e-mail infobollo@campania.aci.it.