La Casa di Woking lancia la versione “Ride-On” della 720S, per bimbi da 3 a 6 anni. È a batteria e ha dettagli in carbonio e strumentazione digitale

La prima McLaren elettrica esiste già. Anzi, per essere più precisi è stata lanciata tre anni fa negli showroom di marca e… nei migliori negozi di giocattoli. Era il 2016, infatti quando la Casa di Woking lanciava la sua prima “Ride-On” destinata ai corridori con meno di 6 anni di età. Aveva le sembianze della supercar P1. Oggi, la factory inglese replica con la variante in scala ridotta della 720S.

Una vera McLaren

Se pensate che una minicar elettrica non sia nulla di speciale, forse dimenticate che stiamo parlando di una McLaren. La Casa ha cercato di donare caratteristiche particolari e distintive anche al modello destinato ai più piccoli, regalando loro la suggestione delle portiere con la particolare apertura verticale, la presenza di elementi in carbonio e una dotazione di bordo che comprende un impianto radio e addirittura una mini-TV per vedere film caricati su supporti Usb o SD.

Rispetto alla P1, inoltre, la gamma di colori include non una ma ben sette tinte, dal Papaya Stark di lancio per proseguire con Azores Orange, Belize Blue, Lantana Purple, Onyx Black, Mauvine Blue, Silica White, or Saros Grey.

McLaren 720S Ride On

“Autonoma” e accessibile

La propulsione è elettrica anche se la Casa non si sofferma sulle prestazioni, eccezion fatta per la velocità massima di 3 km/h. La cosa interessante è che questa "automobilina" dispone di un sistema di controllo remoto che permette di intervenire a distanza sulla guida.

I freni sono collegati a vere luci di stop e il quadro, digitale naturalmente, mostra informazioni sulla marcia che abituano il piccolo conducente a familiarizzare con una vera strumentazione. Esclusiva? Per fortuna non troppo: la McLaren 720S Ride-On ha infatti un prezzo di partenza inferiore ai 400 euro, in proporzione molti meno di quanti ne occorrono per quella riservata ai papà…

Fotogallery: McLaren 720S Ride On