Dalla Germania l'indiscrezione che a Wolfsburg vorrebbero una quota della Casa californiana per batterie e software

Dalla stampa tedesca arriva una notizia che, se fosse confermata, avrebbe l'effetto di un vero e proprio terremoto. A quanto pare, Volkswagen sarebbe interessata ad acquistare quote societarie di Tesla. Lo diciamo subito: da Wolfsburg hanno smentito immediatamente. Ma la rivista Manager Magazin scrive che la notizia arriva da una fonte attendibile all'interno della Casa. 

A volere l'operazione sarebbe lo stesso Herbert Diess, CEO di Volkswagen, certo che accaparrandosi una percentuale della Casa di Elon Musk porterebbe enormi benefici in termini di know-how. In particolare, Volkswagen potrebbe fare grandi progressi nel campo delle batterie e del software

Non è un problema di soldi

Addirittura, sempre secondo Manager Magazin, Volkswagen non avrebbe neanche difficoltà a trovare i fondi per portare a termine l'operazione, considerando che l'intera società americana che ha una capitalizzazione di circa 40 miliardi di dollari. Basti dire che Volkswagen ne ha già stanziati 44 per sviluppare auto elettriche.

Ma Diess deve attendere il via libera dalle famiglie proprietarie del gruppo tedesco, Piech e Porsche, che devono valutare la convenienza del tentativo di acquisto. Anche perché non sarebbe facile trovare il modo di far funzionare le tecnologie e la componentistica di Tesla con quelle sviluppate da Volkswagen.

Tesla Model 3 Cannonball Out of Spec

La fonte interna ha dichiarato che "Diess lo farebbe subito, se potesse", mentre la nota ufficiale di Volkswagen dice che "le teorie circa l'acquisto di pacchetti azionari di Tesla è privo di fondamento". Se ci saranno sviluppi, questo rappresenterà il primo passo di apertura di Tesla verso altre Case, considerando che una delle caratteristiche della Casa statunitense è sempre stata quella di sviluppare in modo indipendente ogni aspetto delle proprie auto e dei propri sistemi di ricarica.