Le parole del CEO della Casa tedesca confermano la seconda vita del modello con l'upgrade della batteria. Il lancio è previsto per il 2021

Ultimamente dalle parti di Monaco di Baviera iniziavano a circolare voci su un possibile abbandono del progetto I3 da parte di Bmw. Era stato proprio Pieter Nota, membro del consiglio di amministrazione della Casa dell'Elica a far trapelare la notizia. Ora, arriva la smentita da parte del nuovo amministratore delegato Oliver Zipse che non solo ha confermato il successo dell'attuale modello in commercio, ma ha anche annunciato l'arrivo di una nuova generazione, con un importante aggiornamento nella capacità della batteria. Il debutto sul mercato è previsto per il 2021.

La Bmw “differente”

La i3, nata nel 2013, è la prima vettura completamente elettrica della Casa tedesca. Una vettura completamente diversa dalla gamma di modelli proposta da Bmw non solo per il design esterno ma anche nella meccanica e nei materiali utilizzati. La carrozzeria in plastica rinforzata con fibra di carbonio, il telaio in alluminio e i pannelli esterni in materiale termoplastico sono solo alcune delle caratteristiche con cui Bmw ha deciso di puntare sulla mobilità ecosostenibile.

BMW i3s 2018: First Drive

Lo sviluppo del modello

Al lancio nel 2013, la gamma della compatta della Casa tedesca era formata da due versioni: una completamente elettrica con batteria da 21,6 kWh e una range extender che garantiva un aumento dell'autonomia a 300 chilometri grazie alla presenza di un motore termico da 650 cc utilizzato per il caricamento della batteria. Nei suoi 6 anni di vita, la i3 ha subito pochissime modifiche soprattutto a livello estetico. Con il restyling di metà vita del 2017, è stato aggiornato il disegno dei gruppi ottici anteriori e posteriori, del paraurti e della batteria con capacità da 33,2 kWh. Quest'ultima ha subito un nuovo aggiornamento nel 2019 passando a 42,2 kWh mantenendo lo stesso numero di celle e moduli di quella precedente.

BMW i3s 2018: First Drive

Cosa ci possiamo aspettare?

Come abbiamo detto all'inizio dell'articolo, le parole del CEO di Bmw confermano la produzione di questo modello ancora per qualche anno. Ma cosa ci possiamo aspettare dalla nuova generazione? Se l'incremento della capacità della batteria dovesse seguire gli aggiornamenti che si sono susseguiti in questi anni, la nuova i3 dovrebbe avere a disposizione un pacco batterie da 52-53 kWh garantendo così un'autonomia di 300 chilometri. Un miglioramento sostanziale che riuscirebbe così a colmare il gap presente tra le versioni normali e quella range extender, ormai uscita da listino nell'autunno del 2018.

 

Fotogallery: 2018 BMW i3s: First Drive