ZF e Cree avviano la produzione di semiconduttori di nuova generazione per aumentare l’efficienza dei motori

Come in tutti i campi, anche nella propulsione elettrica l'evoluzione dei materiali è una condizione basilare per superare i limiti tecnici che in questo momento contribuiscono a rallentare la diffusione di questa tecnologia. Vale a dire non soltanto migliorare la capacità e i tempi di ricarica delle batterie, ma anche aumentare l’efficienza delle trasmissioni elettriche.

Lo sanno bene ZF, colosso tedesco che fornisce cambi e sistemi per autovetture, e Cree, azienda americana specializzata nelle soluzioni di potenza e radiofrequenza, che consolidano la loro partnership collaborando nella progettazione di nuovi inverter a base di carburo di silicio che promettono di andare ad aumentare prestazioni e percorrenza delle vetture elettriche.

Meno emissioni, più sostenibilità

L’utilizzo di questo materiale innovativo nei semiconduttori di potenza, al posto dell’attuale silicio, consentirà di aumentare l’autonomia dei veicoli elettrici. La combinazione di queste trasmissioni elettrificate con sistemi da 800 V di tensione inoltre garantirà un importante contributo in termini di efficienza andando non solo a diminuire i livelli di emissioni ma spostando ancora più in alto l’asticella per una mobilità sempre più sostenibile. I primi ordini, arrivati dalle più grandi Case automobilistiche, sono già stati avviati con l’obiettivo di commercializzare questa tecnologia al carburo di silicio entro il 2022.

Bosch semiconduttori

Un passo verso il futuro

Le parole di Jörg Grotendorst, capo della divisione E-mobility di ZF, elogiano questa partnership: ”Siamo contenti di consolidare la nostra collaborazione con Cree grazie alla loro tecnologia al carburo di silicio a marchio Wolfspeed e siamo altrettanto convinti che combinando le nostre forze miglioreremo ulteriormente efficienza e vantaggio competitivo dei nostri componenti e sistemi”.

A supporto arrivano anche le parole del CEO di Cree, Greg Lowe, che afferma:” La partnership con un fornitore di primo livello leader a livello globale come ZF per l’utilizzo di inverter di potenza a base di carburo di silicio nella prossima generazione di veicoli elettrici è indicativa del ruolo fondamentale che il carburo di silicio gioca nell’aumentare ovunque le potenzialità dei veicoli elettrici”.