L'azienda tech cinese investe insieme al colosso dell'e-commerce nella startup dei veicoli a batteria XPeng

Sono tempi duri per le startup cinesi, specialmente per quelle attive nel settore dell'auto e dell'auto elettrica in modo particolare. La corsa all'elettrificazione, inizialmente sostenuta da un sostanzioso piano di incentivi sia all'acquisto che alla produzione, ha gonfiato i volumi di vendite delle NEV (New Energy Vehicles, definizione che ingloba anche le ibride), ma i problemi legati al livello tecnologico e alla qualità hanno già provocano una parziale inversione di tendenza.

A questo si aggiungono i tagli al sostegno statale nel settore, che lo stato sta riducendo sempre più con l'obiettivo di eliminarlo del tutto. Qundi, mercato in stallo e sempre meno risorse all'orizzonte, una combinazione che rischia di tagliare le gambe a diverse realtà chiamate a confrontarsi con un panorama ampio ma già piuttosto affollato.

Chiedere ai "vicini"

Cosa fare quindi? La startup XPeng ha scelto di organizzare una raccolta fondi, coinvolgendo altre aziende attive nel campo delle nuove tecnologie. Nulla di originale ma che nel suo caso ha trovato il sostegno di alcuni attori a dir poco interessanti come il gigante dell'e-commerce Alibaba e la connazionale Xiaomi, attiva nel campo dell'elettronica (ma anche della micromobilità elettrica), con evidenti interessi ad entrare nel business dell'auto.

Xpeng G3 China’s C-NCAP safety test

Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Reuters, ad oggi XPeng avrebbe raccolto qualcosa come 400 milioni di dollari dai vari investitori interessati a sostenerne la crescita e tra questi un ruolo non secondario l'avrebbe ricoperto proprio Xiaomi che avvierà una ricerca congiunta con XPeng per l'applicazione di tecnologie provenienti dal settore degli smartphone.

I fondi raccolti serviranno invece in massima parte per finanziare, oltre al potenziamento della rete vendita e alla produzione dei due modelli principali che sono la berlina P7 e il SUV G3, per lo sviluppo di un software avanzato per la guida autonoma. XPeng ha venduto circa 13.000 veicoli tra gennaio e settembre 2019 ed ha tra i suoi sostenitori anche IDG Capital e Hillhouse Capital Group.