Tre versioni con uno, due o tre motori, disponibile a trazione posteriore o integrale può scattare da 0 a 100 in 2"9: arriva nel 2021

L’attesa è finita. Stanotte, a Los Angeles, Elon Musk ha finalmente tolto il velo al Tesla Cybertruck, il pick-up della Casa californiana di cui tanto si è parlato negli ultimi mesi. Come da programma, il buon Musk ha lasciato tutti a bocca aperta: tra le mille ipotesi, elucubrazioni e render, nessuno aveva immaginato, se non in minima parte, che un “cassonato” potesse avere un look così estremo.

È ispirato - per stessa ammissione del boss di Tesla - alla Lotus-sommergibile comparsa in una famosa pellicola di James Bond (ma qualcuno ci vede anche rimandi a certe concept firmate da Bertone tra gli Anni '60 e '70). 

Fotogallery: Tesla Cybertruck, il debutto del pick-up

Un incrocio tra una sportiva e un furgone

Tesla ha dichiarato di aver voluto realizzare un mezzo che avesse la praticità di un pick-up e la performance di una vettura sportiva. Per questo, a parte le linee futuristiche e spigolosissime, ha ad esempio carrozzeria in acciaio spazzolato senza verniciatura (si parla di una scocca quasi anti-proiettile). 

Stando a quanto dichiarato dalla Casa, il Cybertruck sarà in grado di trainare rimorchi fino a un massimo di 6.300 kg, ha una capacità di carico di oltre 1.500 kg e di scattare da 0 a 100 all’ora in 2”9.

Tre versioni, fino a 800 km di autonomia

Il Tesla Cybertruck arriva sul mercato in 3 versioni: hanno rispettivamente uno, due o tre motori elettrici. La prima ha trazione posteriore, le altre due le quattro ruote motrici. In base al modello, varierà anche l’autonomia, compresa tra un minimo di 400 km (Standard Range) a un massimo di 800 km. La versione intermedia percorrerà circa 480 km con una sola ricarica. Come per le vetture Tesla, anche il Cybertrunk si ricarica attraverso la rete dei Supercharger, inclusi quelli di ultima generazione.

Tesla Cybertruck

Fino a sei posti

Il Cybertruck può ospitare fino a sei occupanti disposti su due file e, grazie ad un abitacolo molto avanzato (vista l'assenza di un powertrain tradizionale) vanta anche un vano di carico lungo due metri con una capacità di 2.830 litri di capienza. Per dimostrare lo spazio sul cassone, tra l'altro, Tesla ha presentato a sorpresa anche il primo quad della Casa, trasportandolo proprio sopra il cassone.

Per quanto riguarda il telaio, invece, il pick-up americano a zero emissioni, monta sulle quattro ruote sospensioni pneumatiche attive che, quando si devono affrontare terreni particolarmente accidentati, sollevano il corpo vettura fino a 40 cm.

In arrivo nel 2021 a 39.900 dollari

Il Tesla Cybertruck, nelle versioni da uno e due motori, entrerà in produzione nel 2021. Nel 2022 toccherà al top di gamma a tre motori. Sarà in vendita con un prezzo di partenza (in Usa) di 39.900 dollari. Il Cyberduck a due motori costerà invece 49.900 dollari mentre quello a tre motori costerà 69.900 dollari. Le prenotazioni sono già aperte, anche in Italia, con una caparra di 100 dollari.

La scheda

Autonomia

400 km (Single Motor RWD)

480 km (Dual Motor AWD)

800 km (Tri Motor AWD)

Accelerazione

2"9 (Tri Motor AWD)

Capacità di traino

> 6.300 kg

Portata > 1.500 kg
Lunghezza piano di carico 2 metri
Capacità cassone

2.830 litri (con copertura)

Sospensioni pneumatiche attive sulle quattro ruote
Altezza da terra fino a 40 cm
Angoli (attacco/uscita) 35°/28°
Prezzo

39.900 dollari (Single Motor RWD)

49.900 dollari (Dual Motor AWD)

69.900 dollari (Tri Motor AWD)

Fotogallery: Tesla Cybertruck