La Casa ha diffuso un campione del sound che l'auto emetterà fino a 30 km/h per segnalare la sua presenza ai pedoni

Sapere che anche le auto elettriche avranno un loro sound forse non basta a rincuorare gli appassionati di auto preoccupati di dover dire addio ad alcune sensazioni a cui erano legati. Tuttavia, la legge che impone alle EV di emettere suoni a bassa velocità per poter essere percepite dai pedoni offre alle Case nuove opportunità di "personalizzare" i propri modelli anche attraverso l'impronta sonora.

Cicalino? no grazie

Quindi, mentre alcuni costruttori progettano di realizzare degli AVAS (così sono chiamati i dispositivi di sicurezza acustica) che riproducano suoni registrati di motori tradizionali, per non accontentarsi di semplici cicalini di segnalazione come quelli che hanno autobus e mezzi di servizio per la retromarcia, Volkswagen ha creato per la ID.3 una specifica traccia audio avvalendosi della collaborazione del compositore Leslie Mandoki. Potete ascoltarla qui.

Una nota futuristica

Il sound, che reinterpreta il tipico suono soffuso della propulsione elettrica aggiungendoci un timbro da veicolo di fantascienza, è stato presentato da Volkswagen a Berlino in occasione del DRIVE.Forum e rappresenta la base su cui i sound designer svilupperanno le "voci" dei futuri mezzi elettrici.

Volkswagen ID.3

Utile anche per chi guida

Percepibile all'esterno, anche in retromarcia, fino a 30 km/h (l'obbligo di legge è fino a 20 km/h), sarà riprodotto all'interno dell'abitacolo anche a velocità superiori contribuendo a dare al conducente stesso una miglior percezione della velocità e coprendo i suoni, come il rotolamento delle ruote, che la silenziosità meccanica sulle EV rende più fastidiosi. Quasi scontato, poi, che anche in questo ambito si sviluppi una forma di tuning per "accordare" il proprio veicolo in modo ancor più personale. E senza bisogno di marmitte...

Fotogallery: Volkswagen ID.3