I primi 15 esemplari prodotti in Cina nella Gigafactory 3 sono distribuiti e per qualcuno è stato un giorno doppiamente speciale

Tesla lo aveva promesso: le prime Model 3 prodotte nella Gigafactory 3 - la fabbrica con sede a Shanghai - sarebbero state consegnate entro il 30 dicembre. Così è stato. Ieri i primi 15 esemplari della berlina a zero emissioni realizzate in Cina hanno lasciato le linee e, con una cerimonia appositamente organizzata all’interno dello stabilimento, sono andate nelle mani dei loro legittimi proprietari.

Quello che nessuno sapeva, però, era che proprio il primo giorno di consegna delle prime Model 3 “Made in China” è andato in scena un curioso siparietto in cui un uomo, durante il ritiro in fabbrica della sua auto, ha chiesto in sposa la sua fidanzata. Tutta la faccenda è stata documentata su Twitter.

Ecco qui sotto il tweet originale postato dall’account ufficiale Tesla China:

 

Nella prima immagine si vede l’uomo inginocchiato, nella classica posa di chi chiede la mano alla propria fidanzata. Ha un mazzo di fiori in una mano e un microfono nell’altra, a dimostrazione del fatto che fosse tutto concordato. Anche il cofano anteriore della Tesla pieno di fiori fa pensare che la cosa fosse stata studiata a tavolino.

Nella foto successiva si vede la donna accettare la proposta di matrimonio. Il commento, almeno stando a quanto tradotto da Google, riporta testuali parole: “La Tesla Model 3 Made in China e l’impiegato Zeng Gaoming, primo dipendente di Tesla Cina a diventare anche proprietario”. 

Tesla Model 3 Deliveries In China Start With Wedding Proposal

L’ultima immagine del tweet mostra un gruppo di persone in posa intorno a una Model 3. Hanno caschi, abbigliamento antinfortunistico, gilet con bande catarifrangenti. Si tratta probabilmente del gruppo di impiegati che ha ricevuto le prime 15 Tesla. 

Tenendo conto delle tante vetture parcheggiate all’esterno (la Gigafactory 3 già ora produce 1.000 Model 3 a settimana, ma arriverà a 3.000), è probabile che la cerimonia di consegna delle prime 15 auto fosse concordata. Una sorta di messa in scena, insomma. Siamo certi che da oggi in avanti saranno ben più di 15 le vetture che raggiungeranno i legittimi proprietari cinesi. 

Tesla Model 3 Deliveries In China Start With Wedding Proposal

Tornando alla proposta di matrimonio, è probabile che anche quella fosse un po’ studiata. Si pensa che Zeng Gaoming, in realtà, avesse chiesto alla propria fidanzata di sposarlo già in precedenza ma che Tesla, venuta a conoscenza delle volontà del proprio impiegato, abbia sfruttato l’occasione a fini pubblicitari.

Una sorta di spot per promuovere sia l’idea che una nuova famiglia nasca intorno ad un’auto elettrica, sia il concetto simbolico del matrimonio con cui Tesla e la Cina si sono giurate amore... eterno.