Immatricolazioni in crescita e nel segmento dei "piccoli" con velocità sotto i 45 km/h uno scooter su cinque è a batteria

Il concetto di elettrificazione si sta progressivamente allargando a tutti i settori della mobilità. Se è vero che la spinta verso l’elettrico è oggi molto forte tra le automobili e per la micromobilità, nel corso del 2019 anche le due ruote a batteria hanno fatto registrare un buon progresso delle vendite, soprattutto nell’ultima parte dell’anno. Il risultato è che tra gli scooter con velocità massima inferiore ai 45 km/h uno su cinque è a zero emissioni.

Partendo dal presupposto che, ad oggi, il mercato di moto e scooter elettrici ancora non offre un ventaglio di scelta ampio e "conosciuto" come quello dell’auto, le due ruote a batteria hanno comunque registrato risultati positivi, segnando un +2,31% sul totale delle vendite rispetto al 2018. Stando ai dati raccolti dall’Ancma, il segmento in cui l'elettrico è più forte è quello degli scooter con velocità inferiore ai 45 km/h. Anche se, in prospettiva, la fetta di mercato destinata a crescere di più potrebbe essere quella degli scooter con velocità superiore ai 45 km/h.

Scooter elettrici, tutte le novità di Eicma

Forte crescita a fine anno

Grazie anche agli incentivi statali, il mese più remunerativo in termini di immatricolazioni è stato dicembre, durante il quale le vendite sono schizzate verso l’alto, specialmente nel segmento degli scooter elettrici con velocità inferiore ai 45 km/h. Verosimilmente anche per il timore della fine degli incentivi, prorogati in extremis anche per il 2020.

Tra questi mezzi, le vendite sono quasi triplicate rispetto agli altri mesi dell’anno. Il totale delle immatricolazioni dei piccoli scooter elettrici, su cui può aver inciso anche il prendere piede dello sharing a due ruote, ha toccato le 4.029 unità, pari a una quota di mercato del 20%. Al vertice della classifica tra gli scooter elettrici sotto i 45 km/h troviamo l'Askoll ES1 con 1.369 unità vendute, che stacca in maniera decisa il Govecs GO! S1.4, al secondo posto con 623 immatricolazioni. Posizione d'onore per il Niu N-Serie, con 255 esemplari venduti.

I mini-scooter elettrici più venduti (sotto i 45 km/h)

Marca e modello Unità vendute Posizione assoluta
Askoll ES1 1.369  3° 
Govecs GO! S1.4 623
NIU N-Serie 255 19°
Lifan E3 245 22°
NIU M+ 236 23°
Piaggio Vespa Elettrica 205 27°
ME Group ME 116 34°
Macev E-Scooter 82 44°
Sur-Ron Light Bee 61 46°
Garelli Ciclone 42 50°
SEAT e-Scooter Concept

In lenta ripresa

Più contenuta, invece, la crescita degli scooter elettrici con velocità superiore ai 45 km/h. In questo caso le unità vendute a fine anno si sono fermate a 1.810, un risultato che non permette a questi modelli di raggiungere una quota dell’1% del mercato.

Come dicevamo, però, nel corso di quest’anno le vendite in questo segmento dovrebbero andare incontro a una crescita grazie soprattutto all’arrivo di molti nuovi modelli che amplieranno l’offerta attualmente disponibile. Guardando la classifica, lo scooter elettrico oltre i 45 km/h più venduto nel 2019 è stato l'Askoll ES3 con 1.045 unità davanti al Niu NGT con 378. A chiudere il podio (e la top 100 complessiva) la Vespa Elettrica R.E. con 59 immatricolazioni.

Gli scooter elettrici più venduti (oltre i 45 km/h)

Marca e modello Unità vendute Posizione assoluta
Askoll ES3 1.045 32°
NIU NGT 378 59°
Vespa Elettrica R.E. 59 100°