Velocità massima di 100 km/h e scatto da 0 a 50 in 3,8 secondi: come (o meglio) di un 125cc, ma a zero emissioni

“L’era digitale, come è già accaduto in altri campi, riduce i margini di profitto unitari ma aumenta il numero di servizi che si possono offrire”. Parola di Raúl Chanclón, Product Launch Manager di Seat, che così ha commentato la svolta della Casa verso una nuova idea di mobilità, prefigurata già nel recente passato dalle parole del numero uno della Casa Luca De Meo.

Le nuove sfide sulla mobilità

“Se Seat vuole passare dall'essere una Casa automobilistica all'essere anche una Casa automobilistica – ha detto Chanclón – allora deve puntare su servizi legati al nuovo concetto di mobilità che si sta affermando nelle grandi città e su mezzi di trasporto progettati per quegli scopi precisi. In passato la libertà di movimento di massa era rappresentata da una Seat Ibiza a prezzo accessibile.

Ora non più. Ora i giovani hanno altre necessità e possono muoversi con servizi di sharing, monopattini e scooter. Noi, in Seat, abbiamo creato la Urban Mobility Unit, che si occupa proprio di questo: nuovi servizi e nuovi veicoli per gli spostamenti a corto raggio. E lo facciamo per tutto il gruppo Volkswagen”.

Fotogallery: SEAT e-Scooter Concept

Come un 125, ma a batterie

Da questa considerazione generale nasce il nuovo e-Scooter Concept, la cui versione di serie arriverà durante il 2020. Nato sotto la guida di Lucas Casanovas, a capo della Urban Mobility Unity di cui sopra, e disegnato da Alejandro Mesonero-Romanos (il padre dell'ultima Ibiza), lo scooter Seat ha prestazioni paragonabili a quelle di un 125 tradizionale. Dotato di motore da 11 kW-15 CV annegato all'interno della ruota posteriore che eroga una coppia di 240 Nm, tocca i 100 km/h e scatta da 0 a 50 in 3”8.

Spinto da batterie poste sotto la sella che possono essere sostituite in un attimo, essendo facilmente amovibili e trasportabili, ha un'autonomia di 115 km che, stando ai calcoli, dovrebbe garantire una settimana di spostamenti senza necessità di ricarica.

Fotogallery: SEAT eScooter

C'è anche il nuovo monopattino

Il Seat e-Scooter Concept è stato realizzato in collaborazione con la Silence Urban Ecomobility, azienda spagnola specializzata in scooter elettrici fondata nel 2012. Seat ha deciso di avvalersi di un partner qualificato per trovare la soluzione a problemi che, se avesse affrontato da sola, avrebbero portato via tempo e risorse.

Lo ha fatto anche per il nuovo monopattino elettrico e-Kickstarter, versione evoluta del modello dello scorso anno. In questo caso si è rivolta alla Segway e ha realizzato un prodotto con 65 km di autonomia in grado di affrontare pendenze del 20%.